in foto: "Ninfee", Monet

"Copiate Monet" è uno dei must di Rebecca Wilson, chief-curator di Saatchi Art, la più grande galleria d’arte online con sede ufficiale a Santa Monica in California, che ha scelto 56 opere del primo impressionista e le ha commissionate ad artisti per lo più sconosciuti, che si ispirassero a Claude Monet (1840-1926). L'obiettivo è quello di lasciarle sulla rete e metterle in vendita. I prezzi sono sicuramente lontani dai capoavoravi originali, se si considera che i «covoni» (1891) sono stati venduti a novembre da Christie’s New York per 81,4 milioni di dollari da un acquirente anonimo dopo soli 15 minuti di asta. Ma comunque quelle della Saatchi Art Gallery sono opere di notevole valore, il cui prezzo oscilla da un minimo di 450 dollari a un massimo di 22.429 dollari.

Le opere copiate e al tempo stesso cariche di ‘originalità' nel tempio della Saatchi Art Galley.

I lavori commissionati da Rebecca Wilson, non si limitano ad essere solo capolavori copiati ma vere e proprie opere ‘autonome'. Si tratta di "lavori generalmente molto tradizionali ma comunque autonomi che si ispirano a Monet". E non è la prima iniziativa in cui Saatchi Art dedica delle gallerie ai grandi maestri. Prima di Monet sono stati trattate icone come Basquiat, Matisse, Hockney, Turner, Bacon, Frida Kahlo, Hopper, Cy Twombly, Gauguin, Hirst, Rothko, Klimt, Pollock. L'occasione di omaggiare il grande impressionasta è stata principalmente fornita il 5 dicembre scorso, data del novantesimo anniversario della morte di Monet, avvenuta il 5 dicembre 1926.

La virtuosità dell'emulazione.

"San Giorgio Maggiore al crepuscolo", Claude Monetin foto: "San Giorgio Maggiore al crepuscolo", Claude Monet

L'essenza del pittore Monet emerge con maestria nell'arte dei suoi seguaci sconosciuti, dall'esaltazione del colore, nei tipici giallo, verde e blu ai paesaggi immersi nella luce, fino alle tipiche atmosfere diventute simbolo del pittore impressionista per eccellenza, non mancano papaveri, laghetti e ninfee. L'arte di Monet ritorna letteralmente a vivere in una pittura nuova, un'iniziativa in cui gli artisti sono autonomi e motivati anche dalla loro libertà nel rendere fruibili i propri lavori: possono online caricare da sé le immagini delle proprie opere e stabilire il prezzo di vendita. Così secondo la Saatchi Art "è possibile dare a tutti la possibilità di valorizzare il loro lavoro e ricevere un feedback diretto da collezionisti e persone che amano l’arte".