La terra ha tremato nella mattinata di domenica in Sicilia. Una scossa di terremoto infatti ha colpito poco prima del 8.30 la parte centrale dell'Isola, in provincia di Enna, ed è stata distintamente avvertita dalla popolazione locale che ha dovuto fare i conti con un agitato risveglio. Secondo i dati diffidi all'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, la scossa di terremoto ha avuto magnitudo pari a 3.3 gradi della scala Richter con epicentro tra i comuni di Assoro e Nissoria e coordinate geografiche (lat, lon) 37.63, 14.46. Sempre secondo i rilievi dell'Ingv, l'evento sismico è stato registrato dai sismografi alle ore 08:23 con ipocentro ad una profondità di circa 37 chilometri.

Nel raggio di dieci chilometri dall'epicentro anche i comuni di Lonfonrt e Egira, sempre in provincia di Enna. Sono otto invece i comuni nel raggio  di venti chilometri tra cui lo stesso capoluogo Enna e il comune di Raddusa, l'unico in provincia di Catania. Al momento fortunatamente non è stato segnalato nessun tipo di danno a persone o cose. Poche ore prima della scossa, un altro evento sismico aveva interessato la Sicilia, i particolare l'arcipelago del isole Eolie con una scossa  di magnitudo 2.9 registrata dai mimografi  nella notte tra sabato e domenica. poco prima delle 4, anche in questo caso senza nessuna conseguenza.