3 Ottobre 2022
16:00

L’autunno è arrivato: i consigli per un aspirante “pollice verde”

La terra torna ad attirare giovani e meno giovani in cerca di un nuovo stile di vita più in sintonia con la natura. Come affinare la propria abilità da pollice verde in autunno? Dalla potatura alla raccolta delle olive, ecco cosa succede in autunno nelle regioni italiane.
Immagine
A cura di Ciaopeople Studios

Un giardino e un orto, pronti per rinascere: seminare, potare e proteggere

L’autunno non rappresenta una stagione di fermo totale. È una stagione dove le temperature sono ancora miti e si sta bene all’aria aperta. In questa stagione ci si prepara all’inverno, si seminano nell’orto le nuove colture invernali e si sistemano i giardini. Due sono le azioni indispensabili, oltre all’estirpazione delle piante infestanti: tagliare le siepi del giardino e disporre le piante in serra. Sarà l’ultimo taglio dell’anno, perciò non si devono spogliare le fronde completamente, ma cercare di potarle con attenzione per evitare che marciscano durante l’inverno e prepararle per la stagione primaverile. Un lavoro faticoso, ma con l’abbigliamento corretto (bisogna ricordarsi di munirsi sempre di guanti per proteggere le mani da graffi, incidenti e punture di insetti) e gli attrezzi giusti la fatica sarà dimezzata: in commercio esistono tante tipologie di forbici per potare, da quelle da pota a cricchetto per non fare sforzi, a quelle per siepi, fino ai potatori a batteria di alta qualità. Ma non bisogna dimenticare un carrello o una carriola per il trasporto di fronde o terricci, per evitare sforzi eccessivi nel trasporto di pesi. Bisogna poi ricordarsi di spostare le piante invasate che non reggono le temperature rigide in piccole e grandi serre, meglio se appoggiate alle pareti esterne di casa che proteggono meglio dal gelo, o disposte sui balconi e terrazzi.

La raccolta d’autunno: le olive, l’oro italiano

L’autunno è anche una stagione di raccolta: c’è ancora qualche pomodoro tardivo, qualche fico, ma è soprattutto il periodo di castagne, mele, vendemmie inoltrate e della raccolta delle olive che si protrae da ottobre fino a dicembre. L’olivicoltura, oltre alla coltura della vite, rappresenta uno dei settori di eccellenza in Italia. È diffusa in ben 18 regioni, ma sono le regioni del sud e le isole a detenere la percentuale maggiore di produzione: Calabria, Campania, Basilicata, Sardegna, Puglia e Sicilia rappresentano circa l’88% della produzione italiana. Ogni anno a settembre in queste regioni si inizia a organizzare la campagna olearia che deve essere perfetta per non perdere in qualità e quantità. Controllare le olive nel campo, cercare e formare il personale addetto, prevedere gli eventuali problemi ed essere pronti con le soluzioni, acquistare o ricucire le reti per la raccolta, censire e provare le attrezzature, tutto deve essere pensato e calcolato. E nel caso manchi qualcosa, dai chiodi per ricucire le reti agli abbacchiatori per la raccolta manuale, alle defogliatrici, alle botti per contenere l’olio una volta spremute le olive, si fa in tempo a correre ai ripari: la raccolta delle olive capita una sola volta all’anno, perciò non bisogna sbagliare. Quest’anno a maggior ragione viste le condizioni di siccità estrema che molte regioni hanno patito e che hanno messo in difficoltà anche questa coltura, in genere considerata molto resistente. Le previsioni suggeriscono che si arriverà a produrre oltre 300mila tonnellate di olio di oliva. Una produzione che permetterà all’Italia di mantenere ancora un ruolo strategico a livello mondiale, essendo il secondo esportatore dopo la Spagna, con una produzione che rappresenta il 15% di quella mondiale.

Convenienza e qualità al fianco degli agricoltori

E quindi, dove trovare l’attrezzatura necessaria per coltivare e conservare i prodotti della terra? Per scegliere prodotti di qualità, durevoli, ma a prezzi convenienti si può dare uno sguardo a Verderame, il volantino promozionale di DFL Gruppo Lamura, un importante punto di riferimento nel settore, che raccoglie una lunga serie di accessori e utensili per il giardinaggio e l’orticoltura: si possono trovare macchinari e piccoli utensili per la manutenzione del prato e lo sfalcio dell’erba, la potatura delle siepi e degli alberi, la lavorazione e la cura del terreno e delle piante. All'interno del volantino promozionale, spicca sicuramente LIF, uno dei 9 marchi distribuiti in esclusiva dal Gruppo Lamura, specializzato sul mondo dell’agricoltura e del giardinaggio. Ottimo rapporto qualità-prezzo, e un packaging di impatto: Lif si presenta al mercato per soddisfare al meglio le esigenze di chi ha il pollice verde, per passione o per professione. Dall'abbacchiatore per olive alle forbici a batteria firmati Lif – è possibile scaricare anche una copia digitale del magazine -, dalle defogliatrici alle damigiane e alle latte, è possibile trovare anche consigli utili per la coltivazione: quando potare gli ulivi, come conservare l’olio e altri suggerimenti interessanti.

Stiamo parlando di un alleato decisivo per chi vuole mettersi all'opera: l'autunno ormai è iniziato, quindi non resta altro che fare la propria lista della spesa e iniziare a lavorare!

Questo è un contenuto pubblicitario a cura di Ciaopeople Studios, realizzato in linea con le necessità del brand
 
Bunker sotterranei per sfuggire agli arresti: la scoperta dei carabinieri nel Parco Verde di Caivano
Bunker sotterranei per sfuggire agli arresti: la scoperta dei carabinieri nel Parco Verde di Caivano
La Francia espellerà 44 dei migranti arrivati a Tolone con la Ocean Viking
La Francia espellerà 44 dei migranti arrivati a Tolone con la Ocean Viking
Cosa ha deciso il Consiglio dei ministri del governo Meloni: ok alla Nadef e al decreto Ministeri
Cosa ha deciso il Consiglio dei ministri del governo Meloni: ok alla Nadef e al decreto Ministeri
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni