Sfilate Autunno/Inverno 2022-23
1 Marzo 2022
16:10

La sfilata di Dior a Parigi è un viaggio nel tempo: gli abiti tecnologici si muovono da soli

Si è aperta la Settimana della Moda di Parigi: la collezione Autunno/Inverno 2022-2023 di Dior mette in relazione il passato e il futuro, l’artigianato e la tecnologia.
A cura di Beatrice Manca
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Sfilate Autunno/Inverno 2022-23

C'è il passato di quadri e arazzi e c'è il futuro della tecnologia, in grado di creare corsetti intelligenti che si aggiustano da soli sul corpo. La sfilata di Dior alla Settimana della Moda di Parigi è un viaggio nel tempo che mette in dialogo epoche diverse, proiettandoci già in un'altra era. Lo scopo della collezione disegnata da Maria Grazia Chiuri è dimostrare come il grande artigianato di moda e la tecnologia possano convivere la maestria artigianale dei sarti e le più sofisticate innovazioni tecnologiche: il bustier iconico del brand diventa intelligente e si adatta alla forma del corpo come una corazza.

La sfilata di Dior a Parigi, tra moda e tecnologia

Concluse le sfilate di Milano, il testimone passa a Parigi. Tra i protagonisti della seconda giornata di sfilate c'è Dior: la sfilata si apre con una tuta effetto seconda pelle che si illumina al buio, anticipando il mood "tecnologico" della collezione.

Dior Autunno/Inverno 2022–2023
Dior Autunno/Inverno 2022–2023

Gli abiti più tradizionali sono accompagnati da guanti colorati con scritto "the next era", scarpe futuristiche in colori neon e occhiali da sole che sembrano già visori per la realtà aumentata. Le modelle indossano gilet e imbracature in grado di muoversi da sole: si stringono, si gonfiano, prendono vita sui corpi come in un film di fantascienza.

un dettaglio della sfilata Dior Autunno/Inverno 2022–2023
un dettaglio della sfilata Dior Autunno/Inverno 2022–2023

La collezione Autunno/Inverno 2022-23 di Dior

La collezione Autunno/Inverno 2022-23 disegnata da Maria Grazia Chiuri però vuole mettere in relazione passato e futuro: la sfilata è ambientata in un immaginario museo popolato solo da ritratti femminili e le modelle in passerella portano abiti drappeggiati e pettinature che richiamano le madonne rinascimentali dei quadri. Le citazioni artistiche accompagnano molte uscite: dagli abiti stampati come arazzi ai maglioni ricamati, dai pantaloni damascati alle delicate stampe floreali che si rincorrono sui trench.

Dior Autunno/Inverno 2022–23
Dior Autunno/Inverno 2022–23

Il viaggio nel tempo di Maria Grazia Chiuri abbraccia epoche lontane, unendo passato e un futuro che è già qui. La sfilata si chiude con abiti da sera candidi, eterei, fuori dal tempo: il futuro è una pagina bianca tutta da scrivere.

184 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni