77 CONDIVISIONI
Sfilate Primavera/Estate 2023

Cristalli, piume e abiti scultura: le tendenze dalle passerelle Haute Couture di Parigi per la P/E 2023

Abiti principeschi in tulle o con lucenti decori gioiello, piume e paillettes, colori pastello e vestiti metallic, giacche in versione couture e completi mannish dalle linee scultoree, ecco tutte le tendenze e i look più belli visti sulle passerelle Haute Couture Primavera/Estate 2023 di Parigi.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Marco Casola
77 CONDIVISIONI
Giambattista Valli
Giambattista Valli
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Sfilate Primavera/Estate 2023

Si è conclusa a Parigi la Settimana dell'Alta Moda, sulle cui passerelle hanno sfilato le collezioni Haute Couture per la Primavera/Estate 2023 dei grandi nomi della moda, aa Dior a Valentino, da Giorgio Armani a Fendi, passando per Schiaparelli, Chanel, Elie Saab e Zuhair Murad. L'Alta Moda si differenzia dalla moda prêt-à-porter: gli abiti Haute Couture solitamente non sono venduti nelle boutique monomarca, si tratta di modelli d'alta sartoria, spesso realizzati a mano, modelli unici con decori preziosi.

Sulle passerelle Haute Couture sfilano dunque quegli abiti che vedremo indosso alle celebrities sui red carpet o verrano acquistati da Vip client in tutto il mondo. Si tratta di vestiti sontuosi, abiti principeschi, con voluminosi decori, vere e proprie opere d'arte da indossare che sembrano sculture in tessuto. Nelle collezioni dell'Haute Couture non mancano mai paillettes, incrostazioni di cristalli, piume e tulle. Le novità per la Spring/Summer 2023 sono i look in colori pastello e soprattutto gli outfit con capi, come piumini e giacche trapuntate, che solitamente non si vedono nelle collezioni di Alta Moda. Anche il power suit, ovvero il completo in stile mannish con blazer e pantaloni, conquista il suo posto al sole nei catwalk di Parigi.

Rouche, volant e volumi scultorei

Ruche, volant, tessuti che sembrano prendere vita su abiti dai maxi volumi e dalle forme scultoree: nelle collezioni d'Alta Moda non mancano mai i look con dettagli extra large. A regnare sono tubini con avvolgenti ruche, come i modelli apparsi sulla passerella di Valentino. Georges Chakra fa sfilare lunghi vestiti dai colori bright, con maxi scollature simili a sculture in tessuto, mentre , propone mini dress dove spalline e scollature avvolgono letteralmente il corpo.

Valentino
Valentino

Piume

Per la Primavera/Estate 2023 i look con le piume, maxi o mini, tridimensionali o cucite sul tessuto in modo da creare superfici che sembrano il manto di un pavone, saranno un must. Lena Erziak sceglie piume in rosa antico per avvolgere pancia e fianchi, creando minigonne haute couture. Sono maxi e rosse le piume scelte da Pierpaolo Piccioli per le giacche simili a bomber della collezione couture ispirata dal mondo del clubbing di Valentino, sottili e impalpabili, invece le piume sugli abiti di Ashi Studio, Zuhair Murad e Giambattista Valli.

Lena Erziak
Lena Erziak

Colori pastello

Tenui, dolci e romantici, i colori pastello conquistano l'Alta Moda per la Primavera/Estate 2023, via dunque con abiti in celeste, pesca, rosa pallido e lilla. Da Viktor&Rolf sfilano principeschi abiti in tulle celeste con bustier a cuore e vaporose gonne, più aderenti e longilinei i vestiti drappeggiati di Fendi realizzati nella stessa nuance. Rosa pastello e lilla sono il fil rouge della collezione Haute Couture di Giambattista Valli, Giorgio Armani Privé e Chanel.

Viktor&Rolf
Viktor&Rolf

Metallic

Abiti in oro e argento che avvolgono il corpo come armature, drappeggi in tessuto lamé dorato o silver e tessuti ricoperti di micro paillettes lucenti: il metallic mood è una delle tendenze della Primavera/Estate 23. Maria Grazia Chiuri disegna per Dior lunghi abiti drappeggiati in tessuto oro e bronzo, da Fendi sfilano abiti lingerie in tonalità metalliche, mentre Alexi Mabille ed Elie Saab propongono abiti monospalla e modelli peplo in argento.

Fendi
Fendi

Il completo mannish

Blazer, completi gessati e tailleur con pantaloni conquistano le passerelle Haute Couture. Il power dress, dopo aver letteralmente spopolato nel prêt-à-porter, sfila anche sulle passerelle d'Alta Moda, dove solitamente appaiono solo abiti principeschi e lunghe gonne. Schiaparelli propone tailleur gessati con giacche strutturate dalle maxi spalle, dalle maniche lunghissime e con punto vita stretto, abbinate a pantaloni palazzo. Da Valentino blazer oversize sfilano abbinati a culotte e micro gonne, mentre Dior propone completi minimal con pantaloni crop e blazer doppiopetto.

Schiaparelli
Schiaparelli

Cristalli, paillettes e decori sparkling

I dettagli lucenti, cuciti a mano su corpetti, tubini e long dress da sera, illuminano le passerelle Spring/Summer 2023 di Parigi. Gli abiti si trasformano i gioielli grazie a preziose incrostazioni di pietre, cristalli e paillettes. Nella collezione d'Alta Moda di Giorgio Armani Privé i look più belli sono quelli con abiti interamente ricoperti di cristalli, luminose frange dorate caratterizzano gli splendidi abiti da sera di Dior e Valentino, mentre Viktor&Rolf impreziosiscono i bustier degli abiti con grossi decori gioiello. Più essenziali i decori sparkling di Chanel, su abiti neri e sui coordinati in bouclé. Zuhair Murad ed Elise Saab, infine, fanno sfilare abiti con caleidoscopici disegni interamente realizzati con cristalli.

Giorgio Armani Privè
Giorgio Armani Privè

Tulle

L'alta Moda della prossima stagione calda è romantica ma anche rock, le lunghe gonne vaporose e gli abiti in tulle che ricordano quelli di una principessa sfilano in passerella ma rivisti e corretti con forme nuove e colori inconsueti. Il tulle appare in versione moderna su mini dress dalle gonne corte abbinati ad altissimi cuissardes e su vestiti fluo come i modelli di Alexandre Vauthier e Giambattista Valli.

Giambattista Valli
Giambattista Valli

Il piumino in versione couture

Solitamente escluso dalla couture, il piumino entra di diritto nel guardaroba d'Alta Moda sfilando sulle passerelle di Parigi. Addio dunque a pellicce e cappottini, il nuovo must sono piumini e giacche trapuntate. Da Georges Hobeika sfilano capospalla dalle linee over e dai colori pastello, mentre Schiaparelli propone lunghi cappotti strutturati dalla vita stretta e dalle spalle imponenti che ricordano in tutto e per tutto i classici piumini.

Georges Hobeika
Georges Hobeika
77 CONDIVISIONI
217 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views