A Londra sono stati sorteggiati i due gironi delle ATP Finals 2020. L'ultima edizione del Masters in Inghilterra, perché dal 2021 si giocherà a Torino. Djokovic e Nadal erano gli unici a sapere che sarebbero finiti in due gruppi opposti. Sulla carta è andato un po' meglio il numero uno del mondo che cerca il sesto titolo al Masters. Lo spagnolo dovrà vedersela con i finalisti della passata stagione. La riserva è il nostro Matteo Berrettini, numero 10 del mondo che per la seconda volta è alle ATP Finals, anche se lo scorso anno era tra i magici otto.

I gironi delle ATP Finals il Masters 2020

Tecnicamente è un sorteggio perfetto, raramente i due gruppi sono stati così equilibrati, quantomeno a livello numerico. Perché il numero 1, il 4, il 5 e l'8 sono nello stesso gruppo, mentre il 2, il 3, il 6 e il 7 sono nell'altro. In quello nominato ‘Tokyo 1970' ci sono Djokovic, Medvedev, Zverev e Schwartzmann. In quello ‘Londra 2020' invece Nadal, Thiem Tstitipas, campione in carica, e Rublev.

Girone Tokyo 1970: Novak Djokovic, Daniil Medvedev, Alexander Zverev, Diego Schwartzman

Girone London 2020: Rafael Nadal, Dominic Thiem, Stefanos Tsitsipas, Andrey Rublev.

50 anni fa il primo Masters, il prossimo a Torino

Le ATP Finals inizieranno domenica 15 novembre e dureranno otto giorni, la finale è in programma il 22 novembre. Formula classica con due gironi da quattro, i primi due di ogni raggruppamento passano il turno e si incrociano in semifinale. Cambiano gli orari di gioco. I doppi inizieranno alle 15 e alle 19 e i singolari alle 17 e alle 21, ora italiana. Questa è un'edizione storica del Masters che si disputa 50 anni dopo il primo e per celebrare quell'evento è stato dato il nome di ‘Tokyo 1970' al gruppo capeggiato da Djokovic, mentre si onora Londra con l'altro gruppo, quello di Nadal. Dal 2021 si gioca a Torino.