22 Ottobre 2021
13:34

Vettel scarica le colpe sulla Ferrari per il 2018: “Mai competitivi con Hamilton e la Mercedes”

Alla vigilia del GP degli Stati Uniti di Formula 1, Sebastian Vettel lancia una frecciata alla Ferrari tornando alla lotta per il titolo iridato con Hamilton del 2017 e del 2018: “Spero che Verstappen abbia una macchina migliore della mia per lottare ad armi pari con Lewis. Noi non siamo mai stati davvero competitivi con la Mercedes”
A cura di Michele Mazzeo

La serrata lotta per il titolo iridato tra Max Verstappen e Lewis Hamilton è inevitabilmente l'argomento principale nel paddock della Formula 1 alla vigilia del GP degli Stati Uniti, sestultimo appuntamento del Mondiale 2021 in programma ad Austin nel week end. E, altrettanto inevitabilmente, in conferenza stampa si è chiesto il parere a riguardo a Sebastian Vettel, attuale pilota dell'Aston Martin ma ultimo driver in grado di contendere davvero il titolo a Hamilton e alla Mercedes nel 2017 e nel 2018 ai tempi della Ferrari.

Il tedesco, che ad Austin avrà una penalità in griglia di partenza per delle modifiche alla power unit della sua AMR21 (10 posizioni se cambierà solo il motore endotermico, mentre partirà dal fondo se invece sostituisse anche la parte elettrica), si augura che l'olandese possa combattere ad armi pari con il britannico fino all'ultima gara, ma nel rispondere ha mandato una frecciata, neanche tanto velata, alla Ferrari con cui si è lasciato malamente al termine della scorsa stagione:

"Spero che Max (Verstappen) abbia una macchina migliore alla fine, o comunque sia in una posizione migliore, rispetto a quella che ho avuto io – ha infatti detto il quattro volte campione del mondo riferendosi alle stagioni 2017 e 2018 –. Sfortunatamente, nei duelli che ho combattuto con Lewis (Hamilton), non siamo stati abbastanza competitivi da dargli davvero del filo da torcere alla fine dell'anno – ha poi aggiunto l'ex pilota della Ferrari –. Quindi è stato abbastanza facile per lui alla fine vincere il campionato".

Secondo Sebastian Vettel dunque anche la lotta per il titolo Mondiale di Formula 1 del 2018 contro Lewis Hamilton (che ha visto la tendenza invertirsi dopo il noto incidente di Hockneheim) è stata persa perché non disponeva di una macchina davvero competitiva o di un peso importante all'interno della sua squadra. E questa ha tutta l'aria di una frecciata diretta alla Ferrari.

Penalità a Verstappen per lo scontro con Hamilton in Brasile: FIA accoglie la richiesta della Mercedes
Penalità a Verstappen per lo scontro con Hamilton in Brasile: FIA accoglie la richiesta della Mercedes
Hamilton sorprende la Red Bull nelle prove libere del GP del Brasile, Ferrari (ancora) dietro Gasly
Hamilton sorprende la Red Bull nelle prove libere del GP del Brasile, Ferrari (ancora) dietro Gasly
Nuovi sospetti su Hamilton dopo la vittoria in Brasile, Mercedes si difende: "Teoria complottista"
Nuovi sospetti su Hamilton dopo la vittoria in Brasile, Mercedes si difende: "Teoria complottista"
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
L. Hamilton Mercedes
Mercedes
370
2
M. Verstappen Aston Martin Red Bull Racing
Aston Martin Red Bull Racing
370
3
V. Bottas Mercedes
Mercedes
218
4
S. Pérez
190
5
C. Leclerc Ferrari
Ferrari
158
Pos.
Team
Punti
1
Mercedes
587
2
Aston martin red bull racing
559
3
Ferrari
307
4
McLaren
269
5
Alpine
149
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni