114 CONDIVISIONI
2 Settembre 2022
9:40

Todt rassicura i tifosi su Schumacher, la confessione: “È circondato da persone che lo amano”

L’ex capo della Ferrari, Jean Todt, ha fornito un aggiornamento sulle condizioni di salute di Michael Schumacher mentre l’ex pilota continua il recupero nella casa di Ginevra.
A cura di Vito Lamorte
114 CONDIVISIONI

C'è sempre grande commozione quando si parla di Michael Schumacher tra gli appassionati di Formula 1. L'ex pilota tedesco ha visto la sua vita cambiare nel dicembre 2013, quando è stato protagonista di un incidente a Grenoble e dopo aver trascorso diverse settimane in coma farmacologico, prima di essere trasferito all'ospedale universitario di Losanna in Svizzera, dal settembre 2014 è tornato nella casa di famiglia a Ginevra. Da allora, la moglie Corinna e la famiglia hanno deciso di mantenere privati ​​i dettagli della sua guarigione.

Jean Todt, probabilmente in maniera inconsapevole, ha dato un aggiornamento sulle condizioni di Schumacher e ha rivelato ai fan che la leggenda della F1 è nelle "migliori mani possibili" mentre continua la sua riabilitazione. L'ex capo della Ferrari, che è stato direttore generale della Scuderia dal 1994 al 2007, è una delle poche persone autorizzate a fargli visita regolarmente e in una commovente intervista al giornale tedesco Bild ha fornito un aggiornamento positivo sulle condizioni di Schumacher, dicendo: "Sono felice che i fan, non solo in Germania, pensino a lui così tanto. La gente chiede così tanto di Michael. I fan dovrebbero sapere che è nelle migliori mani possibili, nella migliore situazione in cui può essere ed è circondato da persone che lo amano".

In precedenza è stato rivelato che la coppia guarda insieme le gare del Gran Premio quando Todt fa visita al sette volte campione del mondo, con il dirigente francese che si reca a Ginevra due volte al mese. A luglio insieme a Corinna e la figlia Gina è stato a Colonia per ritirare il Premio di Stato del Nord Reno-Westfalia a Colonia per conto di Schumacher.

Todt ha confermato, ancora una volta, di essere un assiduo frequentatore della casa di Schumacher e che lo farà finché gli sarà possibile: "Finché sarò in questo mondo, andrò sempre a visitarlo. A volte ci vediamo tre volte a settimana, a volte non ci vediamo per un mese intero. Sono miei amici e siamo in costante contatto. Qualunque cosa io possa fare per la famiglia Schumacher, la farò”.

L'ex dirigente della Rossa aveva condiviso qualche dettaglio sulle condizioni di Michael già in un'altra occasione e aveva dichiarato che "spera che il mondo" possa rivedere il suo caro amico, aggiungendo che Schumacher "non è mai cambiato". Todt aveva raccontato il suo rapporto la famiglia e il carattere del tedesco: "Non lo lascio solo. Lui, Corinna, la famiglia, abbiamo vissuto tante esperienze insieme. La bellezza di ciò che abbiamo vissuto è parte di noi e va avanti. A volte il successo e il denaro ti cambiano. Ma Michael non è mai cambiato. È così forte".

Aveva anche rivelato che Schumacher ama ancora guardare le gare di Formula 1 e spesso lo fanno insieme.

114 CONDIVISIONI
L'ultima corsa di Vettel, l'addio alla Formula 1 di Seb ad Abu Dhabi è alla
L'ultima corsa di Vettel, l'addio alla Formula 1 di Seb ad Abu Dhabi è alla "Forrest Gump"
L'ultima umiliazione per Mick Schumacher in Formula 1 arriva via radio:
L'ultima umiliazione per Mick Schumacher in Formula 1 arriva via radio: "Puoi smetterla?"
Un tifoso olandese ostenta un seno prosperoso in Qatar: con la polizia finisce male
Un tifoso olandese ostenta un seno prosperoso in Qatar: con la polizia finisce male
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni