Andrea Dovizioso nel giorno di Ferragosto ha annunciato, a sorpresa, l'addio al team di Ducati, il giorno seguente vinse il Gran Premio d'Austria. Dopo quel successo disse che non era interessato a rimanere, per forza, nel circus, a lui interessava un bel progetto. La stagione sta per finire, la prossima va programmata. Insomma non c'è più tempo da perdere e il pilota italiano sembra a un passo dal firmare con la Yamaha. Del team giapponese non sarà un pilota ufficiale ma un collaudatore e prenderà il posto di Jorge Lorenzo.

L'Aprilia ha pensato a Dovizioso per la MotoGP

In queste ultime gare il pilota romagnolo ha perso la chance di vincere il titolo mondiale, peccato. Ma da tempo Dovizioso sta vagliando alcune ipotesi. per il 2021. Ha scartato subito l'Aprilia, che ha pensato a lui come pilota titolare nel caso fosse confermata la squalifica per doping di Andrea Iannone. Dovizioso è rimasto in attesa e ha ricevuto le proposte di KTM, Yamaha e Honda che però lo vogliono ‘solo' come collaudatore. Questa soluzione permetterebbe all'italiano di rimanere nel mondo della MotoGP ma anche di gareggiare in altre categorie.

Honda, KTM e Yamaha hanno offerto un ruolo da collaudatore a Dovizioso

La Honda lo vorrebbe perché non sa in che condizioni tornerà Marc Marquez, ma non darebbe a Dovizioso la possibilità di essere in pista in un altro campionato, perché il rischio di un infortunio è forte. Mentre la KTM ha già un collaudatore doc Dani Pedrosa ed affiancargliene un altro sarebbe una bella idea, ma poi i due si potrebbero pestare i piedi. E così resta favorita la Yamaha che sta pensando di sostituire Jorge Lorenzo con Dovizioso, che potrebbe correre nel motocross con la Yamaha.