1.168 CONDIVISIONI
26 Marzo 2022
22:58

Sei azzurri fuori dai convocati prima della Turchia, tornano a casa in anticipo

La Nazionale è fuori dai Mondiali ma martedì sera affronterà la Turchia in un match che si prefigura come un’amichevole. Eppure un valore lo ha, ed è un impegno da onorare per due ragioni.
A cura di Maurizio De Santis
1.168 CONDIVISIONI
Martedì prossimo l’Italia giocherà a Konya la partita contro la Turchia.
Martedì prossimo l’Italia giocherà a Konya la partita contro la Turchia.

Turarsi il naso e andare avanti. L'Italia di Roberto Mancini, umiliata ed eliminata nei playoff dalla Macedonia, ancora fuori dai Mondiali, sbeffeggiata dall'estero, torna in campo martedì sera a Konya dove affronterà la Turchia (ore 20:45). La Fifa aveva inserito in calendario anche la sfida tra le perdenti delle semifinali del mini-girone di spareggi per Qatar 2022.

A cosa serve questa partita che assomiglia a un'amichevole? Non è utile per un ipotetico ripescaggio (un miraggio e un miracolo che sarebbero possibili solo a determinate, "catastrofiche" condizioni), dire che può aiutare a uscire a testa alta è un azzardo eppure un valore lo ha: permette alla Federazione di mettere in cassa un premio di consolazione da 3 milioni di euro; in palio ci sono una manciata di punti da aggiungere a Ranking in vista dei sorteggi dei prossimi tornei.

Sarà anche l'ultima gara di Roberto Mancini da commissario tecnico? Non ha sciolto ufficialmente la riserva. Lo stesso messaggio condiviso sui social non chiarisce del tutto il suo pensiero. Con ogni probabilità un annuncio in tal senso ci sarà al massimo martedì sera, al termine dell'ultimo incontro. L'intenzione da parte della Figc è continuare con la sua esperienza (in virtù anche di un contratto rinnovato un anno fa fino al 2026) ma non mancano voci su possibili candidature in caso di dimissioni. Per adesso c'è ancora un impegno da onorare, ci sarà tempo per tutto il resto.

La lista dei convocati dell'Italia per la Turchia

Il ct ha diffuso la lista dei convocati da cui mancheranno cinque dei protagonisti visti in campo giovedì scorso. Il primo a lasciare il ritiro di Coverciano è stato Marco Verratti, in seguito sono tornati a casa anche Domenico BerardiGianluca Mancini (il calciatore del Sassuolo e della Roma lamentano acciacchi), Jorginho, Ciro Immobile e Lorenzo Insigne.

Portieri: Alessio Cragno (Cagliari), Gianluigi Donnarumma (Paris Saint Germain), Pierluigi Gollini (Tottenham), Salvatore Sirigu (Genoa).

Difensori: Francesco Acerbi (Lazio), Alessandro Bastoni (Inter), Cristiano Biraghi (Fiorentina), Leonardo Bonucci (Juventus), Giorgio Chiellini (Juventus), Mattia De Sciglio (Juventus), Emerson Palmieri (Lione), Alessandro Florenzi (Milan), Luiz Felipe (Lazio).

Centrocampisti: Nicolò Barella (Inter), Bryan Cristante (Roma), Manuel Locatelli (Juventus), Lorenzo Pellegrini (Roma), Matteo Pessina (Atalanta), Stefano Sensi (Sampdoria), Sandro Tonali (Milan).

Attaccanti: Andrea Belotti (Torino), Joao Pedro (Cagliari), Matteo Politano (Napoli), Giacomo Raspadori (Sassuolo), Gianluca Scamacca (Sassuolo) Mattia Zaccagni (Lazio), Nicolò Zaniolo (Roma).

 
1.168 CONDIVISIONI
Pellegrini manda un messaggio a qualche azzurro:
Pellegrini manda un messaggio a qualche azzurro: "Prima dei giocatori servono gli uomini"
Il padre di Gnonto racconta il sogno di Willy:
Il padre di Gnonto racconta il sogno di Willy: "Per lui fatti sacrifici, vuole i Mondiali 2026"
Italia fuori dai Mondiali, Baggio non ci sta:
Italia fuori dai Mondiali, Baggio non ci sta: "È una vergogna!". Ma non ce l'ha con gli azzurri
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni