L'accordo è stato trovato. Alessandro Florenzi entro giovedì diventerà un calciatore del Valencia. La Roma lo sta per cedere in prestito al club spagnolo, non c'è alcun obbligo di acquisto per i bianconeri di Spagna. Florenzi è il capitano della Roma e finora ha sempre vestito solo la maglia giallorossa in Serie A, perché in carriera ha disputato anche un campionato di Serie B con il Crotone.

Dopo Totti e De Rossi via anche Florenzi

Negli ultimi otto mesi i giallorossi hanno ammainato tre bandiere, certo tutti e tre con una storia molto diversa, dopo Totti e De Rossi se ne va anche Florenzi, romano e romanista, cresciuto con il vivaio dei giallorossi. La cessione di Florenzi era nell'aria. Il calciatore è stato messo ai margini del progetto tecnico dal tecnico Fonseca. Il calciatore romano ha bisogno invece di giocare per mantenere così un posto per gli Europei. Florenzi fa parte della rosa di Mancini, ma giocando poco ovviamente ha perso delle posizioni.

Florenzi: sei mesi al Valencia

Si naviga a vista ora, perché Florenzi è stato ceduto con la formula del prestito secco al Valencia, la Roma voleva inserire l'obbligo di riscatto, ma i ‘Pipistrelli' non hanno accettato questa condizione. Quindi Florenzi potrebbe tornare nella prossima stagione alla Roma, ma sarebbe comunque una situazione particolare. Florenzi ora vivrà un'esperienza importante con una squadra di buon livello, che ha storia e tradizione e che giocherà anche la Champions League, negli ottavi c'è Valencia-Atalanta.

La stagione di Florenzi

Fonseca lo ha schierato in 18 occasioni, la Roma ha disputato 29 partite. 14 presenze in campionato, per un totale di 1.003 minuti, che in realtà non sono pochi, ma il capitano voleva guidare i suoi compagni più spesso e desiderava sentirsi parte del progetto e per questo quando ha capito che avrebbe avuto sempre meno spazio ha chiesto la cessione. Con la maglia della Roma Florenzi ha disputato quasi 280 partite.