Perché Cristiano Ronaldo non è stato convocato per Juventus-Brescia? Cosa c'è dietro l'esclusione di CR7 nel match contro le Rondinelle? Le ultime indiscrezioni raccontano che sarebbe stato lo stesso campione portoghese a chiedere a Maurizio Sarri un turno di riposo. Un modo per ricaricare le energie, approfittando di una sfida sulla carta alla portata, in vista del tour de force che attende poi la compagine bianconera.

Perché Cristiano Ronaldo non ci sarà in Juventus-Brescia

L'assenza di Cristiano Ronaldo nella lista dei convocati per Juventus-Brescia ha sorpreso tutti. Il bomber portoghese sceso in campo da titolare anche nella semifinale d'andata di Coppa Italia contro il Milan non prenderà parte dunque al match contro le Rondinelle. A svelare i motivi della sua assenza ci ha pensato il Corriere della Sera: sarebbe stato lo stesso CR7 a chiedere all'allenatore bianconero un turno di stop, probabilmente per ricaricare le energie in vista del tour de force che attende la Vecchia Signora, con il ritorno in Champions e la sfida degli ottavi contro il Lione.

Ronaldo salta Juve-Brescia, aggancio fallito al record di Batistuta

Un'assenza pesante per la Juventus, che si affiderà dunque sul tandem Higuain-Dybala, ma soprattutto per lo stesso Cristiano Ronaldo. Quest'ultimo infatti non potrà dunque con il Brescia raggiungere la presenza numero 1000 in un match da professionista, dopo le 999 collezionate tra club e nazionale portoghese. Inoltre s'interrompe la striscia di partite consecutive con almeno un gol all'attivo. Se CR7 avesse trovato il gol anche in Juventus-Brescia, avrebbe eguagliato il record di Gabriel Omar Batistuta che nell'annata 1994/1995 trovò la via della rete per 11 match di fila. Ora l'attaccante bianconero, potrà in caso di marcatura nel prossimo match con la SPAl, raggiungere Quagliarella. Quest'ultimo ha segnato sì per 11 partite consecutive ma senza giocare una gara nella serie.