209 CONDIVISIONI
La nuova Superlega europea di calcio
21 Aprile 2021
20:54

Paratici e la Juventus non si pentono: “La Superlega era un aiuto per il calcio”

Fabio Paratici in occasione di Juventus-Parma è stato stuzzicato sull’argomento Superlega, dimostrandosi convinto del progetto. L’uomo mercato bianconero ha risposto per le rime anche a tutti coloro i quali sono stati critico nei confronti del presidente della Vecchia Signora Agnelli. Parole che sono sembrate anche una risposta ad Alessandro Lucarelli.
A cura di Marco Beltrami
209 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
La nuova Superlega europea di calcio

La classica intervista pre-partita di Fabio Paratici era più attesa del solito. Il motivo? Le impressioni sul flop della Superlega che ha catalizzato l'attenzione mediatica internazionale negli ultimi giorni e ha avuto nel presidente della Juventus Andrea Agnelli, uno dei principali protagonisti. Il Managing Director della Football Area bianconera, in occasione del match contro il Parma, si è detto comunque convinto del progetto del nuovo format, togliendosi anche qualche sassolino dalla scarpa nei confronti di chi è stato molto critico nei confronti della Juventus.

Il progetto Superlega è naufragato dopo che quelli che sono stati definiti come i "dissidenti" del calcio europeo, si sono ritirati ad uno ad uno. La Juventus oggi in un comunicato ufficiale ha gettato la spugna, pur non escludendo in futuro di approfondire nuovamente il discorso. Sulla questione è intervenuto Fabio Paratici, managing director della Football Area bianconera che ha dichiarato ai microfoni di DAZN: "Restiamo convinti della bontà del progetto, era un’occasione unica per dare una mano a tutta la piramide del calcio. Era un aiuto. Come tutti i cambiamenti vanno metabolizzati. Ricordo quando si è passati dalla Coppa dei Campioni alla Champions League, fu un grande choc ma poi ci si è adattati. Sarebbe stato un bene per il calcio".

Tante le critiche ricevute nelle ultime ore dalla Juventus e in particolare dal presidente Andrea Agnelli. Tra queste anche quelle provenienti dal Parma e dall'ex difensore e dirigente Alessandro Lucarelli che ha definito il patron bianconero un pessimo imprenditore. Paratici ha risposto così ai detrattori: "Rispettiamo le opinioni di tutti e in queste 72 ore hanno parlato davvero tutti. Per parlare di un argomento credo si debba essere preparati. Io non parlo di medicina con un professore che opera. Rispettiamo anche i tifosi, ma non posso rispondere a chiunque":

209 CONDIVISIONI
177 contenuti su questa storia
Cosa rischia la Juventus per la Superlega dopo l'ultimo ricorso vinto dalla Uefa
Cosa rischia la Juventus per la Superlega dopo l'ultimo ricorso vinto dalla Uefa
Al-Khelaifi seppellisce l'idea Superlega con una battuta:
Al-Khelaifi seppellisce l'idea Superlega con una battuta: "A crederci ancora sono rimasti in tre"
Sprezzante accusa a Juve, Real e Barcellona sotto gli occhi di Agnelli: “Mentono più di Putin”
Sprezzante accusa a Juve, Real e Barcellona sotto gli occhi di Agnelli: “Mentono più di Putin”
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni