Due gli episodi da moviola di Inter-Parma, anticipo del sabato della sesta giornata di Serie A, il primo è quello relativo al gol annullato a Ranocchia per posizione irregolare. Il secondo invece, destinato a far discutere,fa riferimento ad un contatto in area tra Balogh e Perisic. Grandi proteste della formazione di Antonio Conte per la trattenuta del difensore emiliano. Il Var in questa situazione non è intervenuto. Nessun dubbio invece sul gol del 2-2 dei padroni di casa, con la tecnologia che ha confermato la posizione regolare di Ivan Perisic.

Moviola Inter-Parma, giusto annullare il gol di Ranocchia

Una partita senza troppi episodi controversi quella tra Inter e Parma, anticipo delle 18 del sabato. L'unica situazione finita sotto la lente d'ingrandimento è arrivata in avvio di ripresa, quando l'Inter era sotto di un gol. In proiezione offensiva Andrea Ranocchia ha trovato il gol del pareggio: il centrale schierato titolare da Conte, in posizione molto dubbia e quasi da terra con un tocco ha superato Sepe. Il guardalinee inizialmente ha tenuto giù la bandierina, ma poi poco dopo ha ravvisato la posizione irregolare di Ranocchia, con l'arbitro che ha annullato la rete.

Subito è scattato il controllo in sala Var, anche perché se i giocatori di casa hanno anche accennato un'esultanza, poi strozzata in gola, gli ospiti hanno subito richiamato l'attenzione del direttore di gara sulla posizione di Ranocchia. La tecnologia ha confermato quanto si è visto in campo: l'ex Bari, in posizione ampiamente irregolare, ha giovato di un tocco precedente del compagno di reparto de Vrij.

Contatto Balogh-Inter in area emiliana, i nerazzurri chiedono il rigore

Al contrario dell'episodio di Ranocchia, molti i dubbi sul contatto tra Balogh e Perisic in area emiliana. Il difensore del Parma sembra trattenere il croato che già in fase di caduta allarga le braccia richiamando l'attenzione dell'arbitro. Proteste veementi dei giocatori di casa, e della panchina con Conte scatenato. Il labiale del tecnico nerazzurro è chiaro "Vallo a vedere" con un invito all'arbitro Piccinini di fare ricorso al Var. In realtà la moviola in campo non interviene, probabilmente considerando l'episodio, non un chiaro errore del direttore di gara. Restano moltissimi dubbi.