Contro la Juventus non ci saranno (altre) brutte sorprese come accaduto alla prima giornata di campionato, in occasione della trasferta di Verona. Questa volta il nome di Amadou Diawara è stato inserito nella lista giusta dei calciatori a disposizione per la Serie A. La Roma, ancora scottata dalla sconfitta a tavolino (3-0, al Bentegodi il match si era chiuso sullo 0-0) per il vizio di forma nella compilazione ufficiale della distinta, ha provveduto a rimediare al clamoroso errore commesso. Quale? Iscrivere il nome del centrocampista guineano in calce agli Under 22 nonostante avesse compiuto già 23 anni (e andasse nel novero degli Over 22). Nell'attesa dell'esito del ricorso, l'ex mediano del Napoli potrà essere a disposizione di Fonseca senza alcun pericolo o timore di incorrere in qualche altra forma di sanzione.

Quante possibilità ci sono che venga accolto l'appello della Roma così da vedere ripristinato il risultato del campo? A spegnere le possibilità della società giallorossa sono state le parole del presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina, che nei giorni scorsi si è espresso così sulla vicenda. "Ci sono poche speranze per un eventuale ricorso. C'è stata l'applicazione di una norma molto chiara, ma lasciamo ogni valutazione ai giudici che sono molto attenti e preparati e possono dare un giudizio più preciso".

Quale formazione si vedrà in campo contro la Juve? La pressione è alta, sia per l'importanza del match sia per quanto accaduto di recente sia per le indiscrezioni che vorrebbero Fonseca già in discussione (con Massimiliano Allegri che dovrebbe subentrare al suo posto). La ‘novità', rispetto alle voci di mercato sfumate, è che Dzeko sarà in campo dal primo minuto. In difesa è pronto Kumbulla che dovrebbe affiancare Mancini e Ibanez. Cristante e Diawara dovrebbero figurare inizialmente in panchina. Conferma per Pedro con Pellegrini che agirà al fianco di Veretout.