La sconfitta in Coppa Italia incide moltissimo anche da un punto di vista finanziario per la Juventus. A distanza di poche ore dai rigori calciati, malamente, contro il Napoli che si è aggiudicato 4-2 dal dischetto il trofeo tricolore, la società bianconera ha dovuto chinare il capo anche in Borsa con una giornata da dimenticare per il titolo juventino. E' proprio della Juventus, infatti, il ribasso peggiore tra tutti i titoli All Share, oltre il 5%. Un contraccolpo che ci si aspettava da Piazza Affari che ha chiuso in negativo la giornata,  lasciando sul campo lo 0,51% appesantita soprattutto dall'andamento contrastato dei bancari.

Una giornata negativa in Borsa per la Juventus, che si aggiunge alla delusione vissuta nella serata di mercoledì allo Stadio Olimpico di Roma. Dopo i 90 minuti giocati alla pari contro il Napoli di Gattuso, i bianconeri di Sarri hanno dovuto cedere il passo ai partenopei dal dischetto, con due errori che si sono rivelati determinanti. Il primo titolo in palio, nel calcio post coronavirus è andato, dunque, agli azzurri con la Juventus che adesso dovrà puntare ogni sua forza per conquistare l'ennesimo scudetto e giocarsi le proprie chances in Europa dove dovrà ribaltare l'1-0 di Lione.

Nel dettaglio, le azioni della società bianconera sono scese esattamente del 5,41% a 0,9380 euro per azione, allontanandosi da quota 1 euro per azione risultando il peggiore in giornata. Si tratta anche della contrazione più importante dal 19 maggio scorso, quando il titolo aveva perso il 6,21%, mentre oggi torna a scendere dopo quattro giorni di fila in positivo. Tra gli altri titoli calcistici, sono andati bene quelli romani, con la Lazio che ha chiuso la seduta guadagnando  il 2,27% a 1,4420 euro per azione, mentre la Roma ha guadagnato l’1,91% a 0,480 euro per azione malgrado i recenti problemi avuti dal club giallorosso con l'allontanamento del ds Petrachi.