Il dolore di Rino Gattuso per la recente scomparsa della sorella Francesca ha suscitato cordoglio e tristezza anche nel mondo del calcio, soprattutto negli ambienti che frequentava, come Milanello, una ‘seconda' casa ai tempi del ‘Ringhio' in rossonero. E così il club milanista ha voluto ricordare Francesca sui proprio profili social unendosi alla sofferenza della famiglia dell'ex centrocampista e allenatore rossonero: "Francesca Gattuso ha affrontato la malattia con la stessa carica e la stessa solarità con cui ha vissuto Milanello e il Milan ogni giorno. Rino, il tuo immenso dolore e quello della tua famiglia è anche il nostro. Riposa in pace cara Francesca"

Il grave lutto è avvenuto nella mattinata di martedì 2 giugno, dopo un ricovero d'urgenza all'ospedale varesino di Gallarate. L’allenatore azzurro ha avuto la terribile notizia della morte della sorella mentre dirigeva l’allenamento sul campo di Castel Volturno. Il tecnico del Napoli, Rino Gattuso, piange così la scomparsa della sorella di soli 37 anni, che era ricoverata. La donna si era sentita male il 3 febbraio scorso nella sua casa di Gallaratem in provincia di Varese. Rino Gattuso, alla notizia, non si presentò in conferenza stampa dopo Sampdoria-Napoli e partì subito per raggiungere Francesca all’ospedale di Busto Arsizio, dove era stata portata in codice rosso. La donna venne subito sottoposta a intervento e poi trasportata in terapia intensiva.

Francesca Gattuso faceva parte della grande famiglia del Milan da 14 anni e nel lungo accorato comunicato, la società rossonera la ricorda così: "Non passava giorno senza che il Centro sportivo rossonero non si informasse sulle sue condizioni di salute. Francesca ha lavorato per 14 anni nel Milan, con il Milan e per il  Milan. Rino le aveva trasmesso la passione per Milanello e lei stessa ha sempre tenuti ben stretti a sé i valori rossoneri"