Il tecnico del Bayern Monaco Hansi Flick al termine della stagione lascerà la squadra bavarese con cui nel 2020 ha vinto tutto (Bundesliga, DFB-Pokal, DFL-Supercup, Champions League, Supercoppa UEFA e Coppa del mondo per club). Adesso è ufficiale. A pesare sull'addio del classe '65 varie frizioni con la società e l'eliminazione dall'ultima edizione della Champions per mano del Psg.

Ad annunciarlo ufficialmente e confermare dunque le voci circolanti nei giorni scorsi è stato lo stesso allenatore tedesco che ha già comunicato la sua volontà alla società teutonica e ha fatto sapere che la sua decisione è stata presa dopo la gara di Champions League contro il Paris Saint-Germain che ha sancito l'eliminazione dei campioni di Germania ai quarti di finale della più prestigiosa competizione europea per club: "Oggi ho informato la squadra della mia volontà di terminare il contratto al termine della stagione – ha detto infatti ai microfoni di Sky Sport –, ho informato il club della mia volontà in settimana dopo la sconfitta con il PSG".

Il 56enne che dunque vedrà interrompersi il suo contratto con il Bayern Monaco (che aveva scadenza giugno 2023) è adesso il principale candidato a sedere sulla panchina della Germania e succedere dunque a Joachim Low dopo il campionato Europeo che andrà in scena questa estate. Per quanto riguarda invece il successore di Flick sulla panchina del Bayern Monaco in pole position sembra esserci l'attuale tecnico del Lipsia, il 33enne Julian Nagelsmann che però in settimana aveva smentito di aver già un accordo con la squadra bavarese con cui è attualmente in lotta per il titolo in Bundesliga.