La rivincita di Gasperini. L'Atalanta batte per 2-1 la Fiorentina e si porta al quarto posto in classifica da sola anche grazie alla sconfitta della Roma nell'anticipo contro il Bologna. La Dea ha battuto la squadra con cui aveva avuto più problemi in questa stagione (pareggio all'andata e sconfitta in Coppa Italia) rimontando con Zapata e Malinovsky lo svantaggio iniziale firmato da Chiesa e 27 anni dopo torna a vincere a Firenze. Gara vibrante e divertente tra viola e orbici al Franchi con il copione pronosticato alla vigilia ampiamente rispettato: bergamaschi con il pallino del gioco in mano e toscani sempre pronti a ripartire.

Chiesa illude la Viola, Dea sprecona

Nella prima parte di match l'Atalanta ha sempre cercato di fare la partita ed è sempre mancata nella zampata finale mentre la Fiorentina ha atteso gli avversari nella sua metà campo per provare a colpire con ripartenze veloci. Dopo diverse occasioni per gli uomini di Gasperini, con Gosens, Pasalic e Ilicic; la Viola si è fatta viva dalle parti di Gollini con Cutrone e subito dopo ha colpito con Federico Chiesa: l'attaccante di casa ha raccolto una corta respinta di Palomino e da fuori area ha battuto Gollini con una conclusione velenosa di destro. Il portiere ospite ha toccato la sfera ma non è bastato per deviarla via.

Zapata e Malinovsky ribaltano il match: vince l'Atalanta

La Dea è partita fortissimo nella ripresa e ha trovato subito il pareggio con Duvan Zapata: l'attaccante colombiano ha insaccato da dentro l'area piccola a porta sguarnita un cross morbido di Gomez su uscita di Dragowski in uscita. Al 72′ è arrivato il gol vittoria. Ruslan Malinovsky, entrato in campo pochi minuti prima al posto di Pasalic, ha trovato il punto della vittoria con una conclusione dal limite che passa sotto il braccio di Dragowski e si è infilato in rete.

Con le reti di oggi la Dea è arrivata a 61 gol in campionato e si conferma, di gran lunga, il miglior attacco della Serie A: secondo quanto riporta Opta l’ultima squadra a segnare almeno 61 gol dopo 23 partite di Serie A era stata la Juventus nel 1959/60 (61). Nel finale la Dea non ha avuto molti problemi e controllare il risultato e così dopo 27 anni l'Atalanta torna a vincere al Franchi.

Il tabellino di Fiorentina-Atalanta

RETI: 32′ Chiesa, 49′ Zapata, 72′ Malinovsky.

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Igor; Lirola, Benassi (85′ Badelj) , Pulgar (79′ Sottil), Castrovilli, Dalbert; Chiesa, Cutrone (46′ Vlahovic). Allenatore: Iachini

ATALANTA (3-4-3): Gollini; Toloi, Palomino, Djimsiti; Castagne, Freuler, Pasalic (64′ Malinovsky), Gosens; Gomez (90 Tameze); Ilicic, Zapata. Allenatore: Gasperini

ARBITRO: Maurizio Mariani.