La Juventus ritrova il sorriso dopo il doppio passo falso contro Napoli e Porto, battendo il Crotone con il risultato di 3-0. Doppietta di Cristiano Ronaldo e tris di McKennie per stendere l’ultima in classifica protagonista comunque di una buona prestazione. Un risultato che permette ai bianconeri di prendersi il terzo posto scavalcando di una lunghezza la Roma, e di avvicinarsi al Milan ora distante 4 punti (la Juve dovrà recuperare il match con il Napoli). Sempre più complicata la posizione della compagine di Stroppa, alla 5a sconfitta di fila, e a meno 8 dalla zona salvezza.

La Juventus ha iniziato questo match su ritmi tutt'altro che alti, sorpresa anche dal piglio del Crotone. La squadra di Stroppa ha avuto un ottimo approccio alla partita, e si è resa anche pericolosa dalle parti di Buffon, soprattutto con l'imprevedibile Messias e Reca. Con il passare dei minuti però i bianconeri hanno alzato il baricentro, acquisendo fiducia come testimoniato dalla traversa colpita da Ramsey.

A togliere le castagne dal fuoco per Andrea Pirlo ci ha pensato Cristiano Ronaldo, che in meno di 10′ ha piazzato la doppietta: prima con un tocco da rapace, e poi con un'eccezionale terzo tempo. 18 gol in campionato e 25 stagionali, per CR7 che per la 7a volta in stagione ha realizzato una marcatura doppia. Nella ripresa la Juventus ha gestito il risultato senza eccessivi patemi chiudendo il discorso con McKennie che ha calato il tris. Pirlo ne ha approfittato anche per concedere un po' di spazio ai giovani Fagioli e Di Pardo, all'esordio in Serie A, gettando nella mischia Alvaro Morata. Il centravanti non ha i 90′ nelle gambe, visto che deve fare i conti con il Citomegalovirus che lo sta debilitando e non poco, come confermato dal mancamento accusato nel post-partita del match con il Porto.