Covid 19
4 Marzo 2020
22:14

Coronavirus, ufficiale: Figc dispone la disputa delle gare di Serie A a porte chiuse

La Federazione Italiana Giuoco Calcio ha disposto la disputa delle gare a porte chiuse per fronteggiare l’emergenza Coronavirus dopo le disposizioni emanate e le ulteriori indicazioni ricevute dal Governo.
A cura di Vito Lamorte
 
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

La Federazione Italia Giuoco Calcio ha ufficializzato lo svolgimento a porte chiuse delle gare di Serie A fino a nuova indicazione dopo le disposizioni emanate e le ulteriori indicazioni ricevute dal Governo. La decisione era già stata anticipata nelle scorse ore ma in serata è stata ufficializzata attraverso il decreto del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri. Appare questa l'unica soluzione possibile per cercare di portare a termine il torneo e rimanere in linea con le nuove regole indicate per salvaguardare la salute di tutti i cittadini.

La nota della FIGC

Questo il comunicato della Federazione Italiana Giuoco Calcio sulle disposizioni per le prossime giornate di Serie A fino al 3 aprile:

Tenuto conto delle disposizioni emanate e delle ulteriori indicazioni ricevute dal Governo per fronteggiare l’emergenza Coronavirus e salvaguardare la salute pubblica, al fine di evitare l’interruzione della competizione sportiva, nonché di assicurarne lo svolgimento e consentirne la conclusione, la FIGC ha disposto con apposito provvedimento (Comunicato Ufficiale n.173/A), fino a nuova determinazione, che si giochino a porte chiuse tutte le gare organizzate dalla Lega Serie A.

Le date dei recuperi decise nel Consiglio di Lega

La riunione di oggi  in Lega Calcio si è conclusa con un accordo tra i club per quanto riguarda le date per i recuperi e il calendario prevede di riprendere dalle partite sospese facendo slittare tutto di un turno. Domenica alle ore 20.45 si giocherà Juventus-Inter mentre durante la giornata si giocheranno le altre gare rinviate della 26a giornata Milan-Genoa alle 12.30, Parma-Spal e Sassuolo-Brescia alle ore 15, Udinese-Fiorentina alle 18 e Sampdoria-Verona come anticipo serale del sabato. Non ci saranno ulteriori sospensioni nel massimo campionato di calcio italiano e si potrà tornare a giocare per evitare ulteriori polemiche.

29519 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni