All’Inter sono tornati Ivan Perisic e Radja Nainggolan, ceduti un anno fa, in prestito, al Bayern Monaco e al Cagliari. I nerazzurri per entrambi pretendono almeno 15 milioni di euro, cifra giudicata alta dai bavaresi e dai sardi che hanno deciso di non riscattare i due centrocampisti, che non fanno parte dell’elenco dei cedibili, a tutti i costi. Conte potrebbe tenerli in squadra, con il croato e il belga potrebbe avere una rosa molto più profonda, con ulteriore qualità e soprattutto con Perisic e Nainggolan il tecnico avrebbe maggiori soluzioni tattiche.

Radja Nainggolan sembra il giocatore ideale per Conte

Il ‘Ninja’ ha le caratteristiche perfette per essere un calciatore dell’Inter di Conte, con lui e Vidal (che è a un passo) i nerazzurri sarebbero estremamente aggressivi e potrebbero avere due centrocampisti capaci di fare qualità e quantità e potrebbero alternarsi tra mediana e trequarti senza alcun tipo di problema, senza pestarsi i piedi. Perché Conte pensa anche di modificare il suo 3-5-2 in un 3-4-1-2 o meglio ancora in un 3-4-2-1 con due trequartisti alle spalle dell’unica punta. E il ‘Ninja’ soprattutto con Spalletti alla Roma ha giocato in posizione molto più avanzata.

Perisic: esterno di centrocampo o attaccante, due opzioni per Conte

Ivan Perisic, campione d’Europa con il Bayern Monaco, è tornato all’Inter e potrebbe avere un ruolo molto importante, anche se il posto fisso, almeno nella prima fase, dovrebbe sognarlo. Ma nel 3-5-2, in una versione più offensiva potrebbe giocare sulla fascia sinistra, con Hakimi a destra. Nel 3-4-2-1 il croato potrebbe agire magari in una versione più offensiva con Eriksen e Sanchez dietro l’unica punta. E considerato che l’Inter, sul mercato molto attiva, non sta cercando un attaccante, viene da pensare che oltre al cileno uno tra Eriksen e Perisic sarà considerato una punta da Conte.