800 CONDIVISIONI
Caso plusvalenze Juve, le ultime news
28 Novembre 2022
22:40

Chi è Maurizio Scanavino, il nuovo direttore generale della Juve è l’amministratore delegato di GEDI

Dopo le dimissioni del consiglio d’amministrazione della Juventus e di Andrea Agnelli, Maurizio Scanavino è il nuovo Direttore Generale e affiancherà Maurizio Arrivabene fino all’assemblea dei soci del 23 gennaio.
A cura di Marco Beltrami
800 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Caso plusvalenze Juve, le ultime news

Più che di fulmine a ciel (quasi) sereno, si può parlare di vero e proprio temporale in casa Juventus. Colpo di scena clamoroso con le dimissioni dell'intero Consiglio di amministrazione arrivate nel corso di un'assemblea straordinaria. Dopo 12 anni dunque si chiude l'era Andrea Agnelli, con il passo indietro anche del vice-presidente Pavel Nedved. Cosa succede ora? Una figura fondamentale fino alla prossima assemblea dei soci, già programmata per il 23 gennaio 2023, sarà quella rappresentata da Maurizio Scanavino.

In attesa di capire nel dettaglio le motivazioni che hanno portato a questa scelta per il club, finito nel mirino della giustizia (accuse di false comunicazioni sociali, ostacolo all'esercizio delle funzioni delle autorità pubbliche di vigilanza, manipolazione del mercato e dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti). In un comunicato ufficiale, la Juventus ha fatto il punto della situazione sottolineando che "tutti i componenti del Consiglio di Amministrazione presenti alla riunione hanno dichiarato di rinunciare all'incarico".

Proprio per questo ciascuno dei tre amministratori titolari di deleghe (il presidente Andrea Agnelli, il vicepresidente Pavel Nedved e l'amministratore delegato Maurizio Arrivabene) ha ritenuto opportuno rimettere le deleghe agli stessi conferite. Attenzione però perché Maurizio Arrivabene su richiesta del Consiglio di mantenere la carica di Amministratore Delegato.

Chi è Maurizio Scanavino, il nuovo dg della Juventus

Al suo fianco a "traghettare" la Juventus ci sarà Maurizio Scanavino che al fine di "rafforzare il management della Società" è stato incaricato dal Consiglio di Amministrazione del ruolo di Direttore Generale. Chi è dunque il volto nuovo della Juventus figura fondamentale nel regime di prorogatio in cui il cda della Juve proseguirà la propria attività fino a gennaio 2023? Il profilo e il curriculum del nuovo dg è stato inserito nella nota ufficiale della Juve.

Maurizio Scanavino ha 49 anni, ed è laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni al Politecnico di Torino. La sua attività professionale si è sviluppata in vari settori, consulenza, automotive e editoria. Nel 2004 l'approdo in Fiat con un ruolo importante nel rilancio della società guidata da Sergio Marchionne in qualità di direttore di Brand Promotion con responsabilità di marketing e comunicazione per i marchi Fiat, Alfa Romeo e Lancia. Tre anni dopo il passaggio nel settore editoriale del Gruppo nelle vesti di direttore dell’area digitale e marketing dell’editrice della Stampa.

Diventato poi il Direttore generale della concessionaria di pubblicità Publikompass, è passato nel 2013 al Secolo XIX lavorando come ad alla fusione con La Stampa. Stesso incarico anche nel neonato ITEDI, che sarà poi integrato con il Gruppo Espresso, per la costituzione del gruppo GEDI (di proprietà del gruppo EXOR, la holding di proprietà della famiglia Agnelli il cui presidente è John Elkann) tra i principali in Europa. Al momento è Amministratore delegato e Direttore Generale di GEDI Gruppo Editoriale. Adesso dunque sarà lui a gestire le funzioni principali del club Juventus con Maurizio Arrivabene.

800 CONDIVISIONI
106 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni