27 Giugno 2022
18:05

La campionessa americana detenuta in Russia ricompare ammanettata: meno dell’1% viene assolto

Oggi a Mosca è andata in scena l’udienza preliminare del processo a Brittney Griner, la 31enne campionessa statunitense di basket detenuta in Russia dallo scorso febbraio: rischia 10 anni di carcere.
A cura di Paolo Fiorenza

La vicenda dell'arresto di Brittney Griner – 31enne campionessa di basket americana detenuta in Russia dallo scorso febbraio, appena prima dell'attacco all'Ucraina – è ben lungi dall'essere risolta positivamente, come implorano la moglie della cestista delle Phoenix Mercury ed un vasto movimento di supporto che non smette di fare pressione affinché gli Stati Uniti, pur nelle attuali difficoltà di rapporti coi russi, riescano a riportare a casa la giocatrice.

Più di quattro mesi dopo essere stata arrestata in un aeroporto di Mosca per presunto possesso di cannabis – si tratterebbe di cartucce da vaporizzare contenenti olio di hashish – un tribunale russo ha fissato per venerdì 1 luglio la data di inizio del processo penale contro la Griner, estendendo contestualmente la custodia in carcere per altri sei mesi, durante lo svolgimento del processo. La decisione è arrivata nell'udienza preliminare che oggi ha avuto luogo nel tribunale di Mosca e che ha visto ricomparire la donna in manette, con lo sguardo perso di chi sa che si è cacciata in un bel guaio.

Brittney Griner in manette nel tribunale di Mosca
Brittney Griner in manette nel tribunale di Mosca

La cestista, una delle personalità più famose del mondo sportivo americano, rischia 10 anni di carcere qualora venisse condannata con l'accusa di traffico su larga scala di droga. Le premesse non sembrano buone: al di là del possibile uso strumentale della vicenda da parte della Russia, c'è un dato molto poco incoraggiante. Meno dell'1% degli imputati nei procedimenti penali russi viene assolto e, a differenza degli Stati Uniti, le assoluzioni possono essere annullate. Insomma, di garanzie non ce ne sono molte per la Griner.

La campionessa americana di basket rischia 10 anni di carcere
La campionessa americana di basket rischia 10 anni di carcere

Indipendentemente dal fatto che i pubblici ministeri russi presentino prove convincenti, pretestuose o inventate contro la giocatrice, le fonti cui ha avuto accesso ESPN hanno affermato che questo non cambia la dinamica di base: la Russia ha indicato di essere disposta a negoziare il suo rilascio e il procedimento legale è semplicemente una pretesa per dare un tocco di legittimità alla vicenda.

La Russia vuole di più per liberare la campionessa di basket: chiede agli Stati Uniti un assassino
La Russia vuole di più per liberare la campionessa di basket: chiede agli Stati Uniti un assassino
Gli Stati Uniti vogliono salvare la campionessa di basket: offerto lo scambio con un super criminale
Gli Stati Uniti vogliono salvare la campionessa di basket: offerto lo scambio con un super criminale
Le foto orribili dei resti di Kobe Bryant e Gianna:
Le foto orribili dei resti di Kobe Bryant e Gianna: "Vanessa vive nella paura di vederle online"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni