26 Febbraio 2022
20:23
AGGIORNATO27 Febbraio

C’è posta per te 2022: i video delle storie della puntata di sabato 26 febbraio

Sabato 26 febbraio 2022 su Canale5 va in onda una nuova puntata di puntata di C'è posta per te. Il programma condotto da Maria De Filippi torna per il sesto appuntamento con storie emozionanti e divertenti. Ospiti speciali di questa puntata, che arricchiranno le storie raccontate dalla conduttrice saranno l'ex capitano della Roma, Francesco Totti che si emoziona per la storia di Noemi, una ragazza di 21 anni rimasta incinta a 16 e che vuole ringraziare i suoi genitori per il supporto che le hanno dato in questi anni. La seconda storia è quella di Sebastiano e Annalisa, in procinto di sposarsi finché lei non decide di lasciarlo, perché stanca di alcuni atteggiamenti, ma anche il confronto non aiuterà questa coppia che, nonostante tutto, continua ad amarsi. Non mancano storie familiari, come quella di Bruno e Ludovico, due fratelli che non si parlavano da anni. C'è poi la storia di Antonio che chiede perdono ai suoi figli per essere stato un padre assente e vigliacco. Arriva, poi, uno degli attori italiani più amati dal pubblico: Raoul Bova, protagonista dell'ultima storia con una giovanissima coppia, quella di Marika e Salvatore.

27 Febbraio
00:45

Raoul Bova rincuora Marika e Salvatore: "Non perdete mai la speranza"

L'arrivo in studio di Raoul Bova è un tripudio di sorprese e bellissime parole di incoraggiamento e forza per questa giovanissime coppia:

Credo che emozionarsi sia la cosa più bella in assoluto, hai una fidanzata che vuole vederti sorridere, lei ha detto una cosa molto bella che sei il suo uomo, e talvolta abbiamo una concezione sbagliata di essere uomo, significa lavorare per i nostri figli, ma significa anche proteggerla dandole felicità, vedere la speranza che c'è in fondo ai tuoi occhi, è quello che vogliono, una donna che dice vorrebbe trasformare lacrime e sorrisi. Poi ci sono i film, le favole, poi c'è Maria, una persona che si è inventata un programma per far sperare la gente. Visto che ho fatto molti film polizieschi, ho recuperato tutto quello che era stato impegnato al banco dei pegni, non c'è niente di male in quello che hai fatto, ma è giusto continuare a provarci, senza dar via i ricordi. Ci sono alcuni regali per le vostre figlie, poi mi sono informato, c'è un asilo a Napoli, l'asilo Scarlatti che aspetta i vostri figli. Poi c'è una cosa che vi farà stare tranquilli per un po', ma è solo un incoraggiamento.

A cura di Ilaria Costabile
27 Febbraio
00:33

Marika vuole fare un regalo al suo Salvatore e ad aiutarla c'è Raoul Bova

La quarta storia vede come ospite speciale Raoul Bova, che aiuterà Marika nella realizzazione della sua sorpresa. La 21enne, madre di due bambine, vuole fare una sorpresa a suo marito Salvatore per dirgli che per lei non sarà mai un fallito, perché è un compagno e un padre eccezionale per le sue figlie. I due vivono a casa del compagno, insieme ai genitori e alla nonna di lui, in questi anni ha cambiato tantissimi lavori, ma non è mai riuscito a guadagnare tanto. Ed è così che appena arriva in studio, inizia la dichiarazione d'amore:

Tu sai quanto io sono timida quindi essere qua per me è una cosa incredibile, se ce l'ho fatta è grazie al tuo amore che mi dà tanta forza, non voglio più che dici che sei un uomo inutile, non voglio più vederti infelice perché non ce la faccio più a vederti così, non ti cambierei per niente al mondo.

La lettera di Marika fa commuovere Antonio che ascolta le parole della sua fidanzata lette da Maria De Filippi:

Siamo perennemente in cerca di miracoli, quando il lavoro a vent'anni dovrebbe essere normale, soprattutto con una persona che vuole imparare come te. Spero che prima o poi questo freddo che mi gela il cuore si scioglierà. Ricordo dei bellissimi momenti da ragazzina, quando io e te abbiamo iniziato a confidarci avevamo solo 15 anni, mi sembravi un tipo duro e invece eri solo un timidone. E sono stata felice di averti incontrata. La prima volta che sono venuta a casa tua, dopo aver sentito di parlare di tua madre, per cui ti dannavi tanto, mi ha trattato con una principessa. Quando ho scoperto di essere incinta tua madre ci ha abbracciati e ci ha detto che la scelta sarebbe stata nostra e che lei ci sarebbe stata. Ti sei rimboccato le maniche e hai iniziato a lavorare come muratore lasciando la scuola, poi finito quel lavoro sono iniziati i problemi. […] Sei l'uomo dei miei sogni, sei sempre così attento, sempre pieno di premure e di attenzione, ti amo, ti adoro, vorrei aiutarti a trovare un lavoro, vorrei anche fantasticare insieme a te, ci fa bene raccontarci belle favole. 

 
A cura di Ilaria Costabile
27 Febbraio
00:14

I figli di Antonio chiudono la busta, Giuseppe al padre: "Tu in confronto a me sei zero"

Giuseppe: "Mio padre è morto quando è morto mio nonno, lui lo sa. Adesso abbiamo tutti un equilibrio, quando stiamo insieme non pensiamo a lui, stiamo bene, sembriamo dei ragazzini" Flora, quindi, aggiunge: "Mi fa pena, perché lui ha perso noi". Maria De Filippi cerca di far capire ai suoi ospiti quali possano essere state le intenzioni di loro padre nel ricorrere al programma e rivolgendosi al più grande dei figli gli dice: "Facciamo al contrario, se tuo figlio fosse il peggior figlio possibile, si dimentica di te, ti ruba i soldi, va in Germania con una tedesca e non si fa più sentire, poi torna e bussa alla tua porta, tu che fai, non apri? Ecco, non capisco perché con un figlio si dice di sì, ma un padre visto che è un padre non può sbagliare". Purtroppo le parole della conduttrice non fanno cambiare idea ai fratelli che, infatti, non hanno la minima intenzione di aprire la busta, ancor di più dopo che Antonio rinfaccia a suo figlio di aver lasciato la sua prima moglie e suo figlio e di essere andato in Germania da lui: "Non mi paragonare a te, perché tu in confronto a me sei zero" dice Giuseppe, piuttosto alterato, e davanti alla domanda di Maria De Filippi conferma la sua decisione di chiudere la busta, seguito dalle sorelle.

A cura di Ilaria Costabile
26 Febbraio
23:52

Antonio chiede perdono ai suoi figli per non essere stato un buon padre

La quarta storia è quella di Antonio, un padre che vuole tornare a parlare con i suoi figli, ben cinque Giuseppe, Giovanna, Tina, Flora e Renato. Di loro l'unica a salutarlo è Flora. Antonio dichiara di voler chiedere perdono davanti a tutti, per essere stato un padre vigliacco ed egoista e per essersi dimenticato di loro per anni. Diventato padre a 19 anni, quando la mamma dei suoi figli ne aveva 16 e la sua vita diventa un susseguirsi di lavori a nero, mai in regola e difficile. A 39 anni si trasferisce in Germania, dove trova lavoro e conosce una donna di dieci anni più grande, che inizia a corteggiarlo, facendogli regali, proponendogli di fare viaggi, perde la testa e non torna in Italia per tre anni, ma continua a mandare i soldi a casa. Ma la sua ex moglie pensa che lui abbia un'altra donna e quando prova a trasferirsi in Germania, cambia vita dimenticandosi di loro, ma preso dal senso di colpa decide di tornare in Italia, chiedendo perdono a tutti loro che, però, non hanno voluto ascoltarlo.

Sono queste le parole che Antonio rivolge ai suoi figli arrivati in studio, l'unico a non presentarsi è Renato:

Figli miei sono qui per chiedervi perdono anche se per voi sono un vigliacco, una nullità, però non ho mai smesso di pensarvi un solo giorno e voi conoscendo il mio carattere chiuso e di poche parole, io sono qui davanti a tutti a chiedere il vostro perdono. Ho avuto l'onore di accompagnare all'altare sia Flora che Giovanna, non averlo fatto con Tina mi ha fatto stare male tutti i giorni anche se non ci credi. Io sono diventato padre a 19 anni, e nel mio quello che ho potuto fare per farvi sfamare, anche con l'aiuto dei vostri nonni, sicuramente. Quando ho deciso di andare in Germania l'ho fatto con un solo pensiero, farvi avere un futuro migliore, nella vita si perda la testa e io l'ho persa per una donna più grande di me, ho iniziato a fare cose che forse non avrei mai fatto, è un cosa di cui mi vergogno, e che mi porto dentro da anni. Ho pensato di fermarvi, soprattutto Giuseppe e Giovanna, ma non volevo essere rifiutato una seconda volta, sono passati tanti anni e non vorrei ne passassero altri, sono qui a chiedervi di far parte della vostra vita e lo faccio davanti a tutti e senza vergogna. Anche se mi vergogno di non essere stato un padre per voi, ma datemi la possibilità del vostro perdono.

A cura di Ilaria Costabile
26 Febbraio
23:32

Ludovico apre la busta e riabbraccia suo fratello Bruno

Bruno e Ludovico non riescono a trovare una quadra, pur volendosi bene sembra che non siano in grado di superare i loro attriti, almeno Ludovico non è disposto a tornare indietro: "Io non lo guardo in faccia, dove abitiamo noi siamo costretti a fare la stessa strada, ma non io non lo guardo, questo è vero. Deve riflettere, deve capire che non l'ho mai odiato. Io su di lui che è più piccolo, ho riversato l'amore per mio fratello che è morto, io sono andato fuori di testa, per questo sono andato in collegio. Ci fu un alluvione nel 63, io l'ho perso, l'ho trovato io quasi senza vita". Ludovico, poi, sembra cambiare idea e quando Maria gli chiede se togliere la busta o meno lui risponde: "Io per lui ci sono sempre, l'ho sempre guardato, lui ha fatto un gran passo e mi ha fatto anche molto piacere, però mi auguro lo capisca". Finalmente i due si riabbracciano.

A cura di Ilaria Costabile
26 Febbraio
23:18

Bruno vuole ricucire i rapporti con suo fratello Ludovico

La storia di due fratelli: Bruno e Ludovico che non si parlano da dieci anni. Bruno è dal 2018 che scrive a C'è posta per te, sperando di poter chiarire la situazione con suo fratello maggiore che, come racconta in trasmissione, lui gli ha fatto da padre. Il motivo per cui hanno litigato era l'eredità, dal momento che suo fratello ha venduto quella che lui chiamava "la casa del fuoco", ovvero la casa in cui avevano trascorso la loro infanzia, senza dirglielo, quando se glielo avesse detto lui avrebbe pensato di comprarla. Bruno ha provato a riprendere i rapporti con Ludovico, entrando anche nel suo ristorante, ma ricevendo sempre silenzio in risposta, anche i rapporti tra i figli e i nipoti sono stati troncati da quando hanno litigato: "Sono passati tanti anni e una casa non può valere mio fratello".

Ludovico, quindi, accetta l'invito e arrivato in studio fa parlare suo fratello Bruno:

Ciao, quanta strada per vederti e per parlarti, so che ho sbagliato ad aggredirti quando ho sentito che hai venduto la casa nel fuoco, quando ho visto altre persone che entravano in quella casa mi sono sentita morire, ho sbagliato ma non dimentico quello che tu hai fatto per me, ricordo la prima giacca che mi hai comprato, quando avevo freddo mi hai coperto, quando avevo fame hai spezzato il pane per darmelo. Poi tutti i ricordi che abbiamo insieme, quando papà ci correva dietro, tu mi hai coperto, se sono qui è perché mi manchi. Chiedo scusa, chiedo perdono, la vita sta per finire per me, se gli ultimi anni che abbiamo perso per non fare delle cose insieme, per non abbracciarci, passare un Natale insieme. Però vedi tu cosa vuoi fare.

Ludovico, allora, racconta la sua versione dei fatti dichiarando che ci sono stati altri problemi che negli anni si sono accumulati e che hanno portato alla rottura del loro rapporto:

Io non ho ricevuto la casa da mio padre, ma dallo zio, fratello di mio nonno, gli altri due hanno avuto i terreni. Quello che ti ha detto non è vero. Non ha detto la verità giusta. La stanza che io ho venduto l'ho avuta in eredità da mio zio, loro in sostanza hanno avuto di più di me, io ho venduto perché avevo i miei problemi, era proprietà mia, intestata a me. Questo è quanto. Non mi ha mai accennato niente del fatto di volerla comprare lui, sul terreno che ha avuto dallo zio si è costruito l'abitazione sopra ed è stato bravo. Ci sono stati tanti aneddoti in cui lui non si è comportato da fratello, sono stato in ospedale per il dispiacere. Sono sei anni, dal giorno che è morta mia madre, che non ci siamo più guardati.

A cura di Ilaria Costabile
26 Febbraio
22:53

Annalisa chiude la busta: "Tornerebbe tutto come prima", lui: "Amore non chiudere"

Sebastiano, quindi, chiede un'ultima possibilità ad Annalisa, dicendole che la sua vita non cambierà nel momento in cui lei dovesse decidere di chiudere la busta, perché lui continuerebbe a prendere le distanze dalla sua famiglia che non si è comportata bene nei suoi confronti. "Tutte le volte che abbiamo detto che era finita, due ore dopo mi scrivevi" dice lui, ma la ragazza non ce la fa: "Lo facevo perché ti voglio bene", per cui lui risponde: "Ma allora prendi una posizione". Annalisa, allora, nonostante le faccia male decide di chiudere la busta: "So che tornerebbe tutto come prima, non è il momento", dice tra le lacrime. Dall'altra parte della busta, lui cerca di convincerla: "Amore, lo sai che te ne pentirai, non chiudere". 

A cura di Ilaria Costabile
26 Febbraio
22:47

Annalisa parla di Sebastiano: "Non mi aspettavo di stare male un giorno sì e l'altro pure"

Maria De Filippi, quindi, inizia a parlare della storia di Annalisa e Sebastiano, cercando di capire quale fosse la posizione di Annalisa che, quindi, prova a spiegare cosa l'ha spinta a lasciarlo:

Quando abbiamo iniziato a stare insieme, diciamo che le premesse non erano queste, non mi aspettavo di stare male un giorno sì e l'altro pure. Per me sua sorella, sua madre, possono stare tutti in comunella, io voglio stare con lui mica con un'altra persona! Non me ne frega di quello che fa sua sorella, io mi sono privata di tante cose, io mi sono presa cura di lui e di tutte le persone che gli stavano accanto. Mi rendo conto che io faccio stare bene lui, e io poi devo prendermi tutto? No! Io sono molto conciliante, gli dicevo che non mi andava un certo atteggiamento, e lui lo rifaceva. Non abbiamo mai avuto un momento per noi, non prende decisioni, non ha il pugno fermo, si lascia prendere dalle decisione per gli altri. Le nostre uscite più particolari erano quelle insieme a suo figlio. La sua bontà la sfrutta con gli altri e non con me, perché tanto Annalisa c'è.

Sebastiano, quindi, aggiunge: "Da quando sono a casa da solo hai visto, sono un'altra persona. Tu pensi che se io non parlo con mia sorella a me interessa qualcosa?". Maria, quindi, prova a convincere Annalisa chiedendole se è ancora innamorata di lui: "Non ha niente a che fare con l'amore, io per lui sono impazzita, ho messo da parte delle cose che mai avrei pensato, ma capisci cosa vuoi da una storia". Lui rivendica il fatto di essere andato in trasmissione per dimostrarle quanto la ama, e lei ribatte: "Hai fatto un gesto che ti sentivi di fare, ma non ne hai fatti tanti altri che non sentivi di fare". 

Maria, quindi, chiede ad Annalisa se vuole chiudere la busta e lei commossa gli dice: "Io non voglio chiudere, perché a lui non chiuderò mai una porta in faccia, perché non ci sarà mai nessuno come lui, ma non ho la tranquillità di dirgli di sì". La conduttrice cerca di farle capire che non deve ostacolare le decisioni di Sebastiano sulla sua famiglia.

A cura di Ilaria Costabile
26 Febbraio
22:22

Sebastiano vuole riconquistare Annalisa che l'ha lasciato

La storia di Sebastiano è la seconda della serata. Il 31 dicembre 2020 chiede ad Annalisa, la sua ragazza, di sposarlo e lei è contenta di accettare, ma dopo aver iniziato a progettare il loro futuro insieme lei lo lascia perché non sopporta più l'atteggiamento della sua famiglia e della sua ex compagna nei suoi confronti, dal momento che l'hanno sempre tratta come un'estranea e, anzi, si comportano in maniera ostile nei suoi confronti, facendo credere in giro che lei fosse una rovina famiglie. Quando Sebastiano incontra Annalisa è fidanzato con Lucia, una relazione che durava da tempo e i due avevano aperto delle attività economiche insieme. Lui dichiara che portava avanti questa storia perché era nato anche un bambino. Dopo aver lasciato la sua compagna, però, Sebastiano e Annalisa iniziano la loro storia apparentemente con il favore dei rispettivi familiari, ma la situazione si incrina con il passare del tempo, dal momento che la famiglia di lui continua ad avere dei rapporti piuttosto stretti con Lucia, l'ex compagna di Sebastiano. Dopo l'ennesimo affronto, però, Annalisa non ne può più e lo lascia. Lui, quindi, decide di chiamare anche i genitori della ragazza, Vincenzo e Giusy, per convincerli dei suoi buoni sentimenti.

Queste le parole di Sebastiano:

Per due anni mi hai sempre detto che mettevo altre persone davanti a te, questa penso sia la dimostrazione più grande per farti capire quanto ti amo. La mia scelta io l'ho fatta, ho scelto di stare con te, non vivo a casa mia e ho trovato la tranquillità. Il giorno del tuo compleanno io ti ho regalato un anello e abbiamo deciso di sposarci, e io ci credo ancora, mi manchi tanto, in ogni momento. Volevo dire una cosa anche a Enzo e a Giusy, so che ci siete rimasti male per quello che è successo, ma non vorrei pagare per errori di altre persone, so che non volete che stiamo insieme, ma ci amiamo davvero tanto.

A cura di Ilaria Costabile
26 Febbraio
22:06

Arriva Francesco Totti, la madre di Noemi: "È il desiderio più grande del mio cuore"

Arriva in studio Francesco Totti tra gli applausi del pubblico e la felicità di Massimo e Antonella che abbracciano il campione. L'ex capitano della Roma, però, vuole rivolgere qualche parola ad entrambi.

Volevo ringraziarvi perché so che mi stimate sia come ragazzo che come ex giocatore, però io vi dico che trovare dei genitori così non è semplice, trovare una famiglia con dei valori così è importante. Andando avanti capisci che i valori della vita sono altri e lei lo ha capito al momento giusto e voi siete stati bravi a farglielo capire, e siete stati bravi ad accettare una scelta così importante anche perché dicono che diventare nonni è ancora più belli.

Non possono mancare i regali ed ecco che Totti porta con sé un dono graditissimo, ovvero l'abbonamento per la Roma in uno dei posti migliori dello stadio: "In tribuna Monte Mario, mamma mia" dice Massimo con enorme entusiasmo. Arriva in studio anche un divano letto, dal momento che da quando è nato il loro nipotino, hanno ceduto la loro stanza alla figlia.

Noemi, però, sente di aggiungere qualche altra parola : "Mamma tu sei la donna più forte che io conosca, una donna che non si abbatte mai, tu papà sei un gran lavoratore e un esempio di vita, ti prometto che diventerò una brava infermiera e oltre ad essere dei genitori fantastici e dei nonni fantastici e mi dovete promettere che non vizierete troppo Christian". Il campione, poi, aggiunge: "Il fatto che l'ha detto e non lo ha scritto è già un passo avanti, anche io ero come lei eh, sai quante cose avrei voluto dire a papà, i rimpianti sempre dopo però". 

 
A cura di Ilaria Costabile
26 Febbraio
21:54

La lettera di Noemi per i suoi genitori: "So di avervi deluso, ma non mi avete mai abbandonata"

I genitori di Noemi, cioè Massimo e Antonella, accettano l'invito e arrivano in trasmissione, dove vengono accolti dalle parole della figlia:

"Di solito sono abituata a scrivervi dei lunghi messaggi al cellulare per dirvi grazie e quanto vi voglio bene, oggi sono venuta qui perché voglio dirvelo davanti a tutti. Stasera sono qui perché devo smettere di vergognarmi e mandarvi solo messaggi. Siete i genitori migliori del mondo, non avete avuto una vita facile, ma non mi avete mai lasciata sola e non mi avete mai giudicata. 

Maria De Filippi, poi, inizia col leggere la lettera scritta da Noemi, con la quale la ragazza cerca di aprire il suo cuore ai suoi genitori: "Fino alla mia adolescenza ho vissuto una vita serena, siete i migliori amici e maestri da cui non smetto mai di attingere ad imparare. Anche se ero piccola ho capito l'enorme fatica che avete fatto: mamma tu tieni a bada una malattia da vent'anni, papà non ricordo mai un giorno in cui tu non sia andata a lavorare. Era chiaro che per dare a noi, avete rinunciato voi. Vi sostenete sempre, vi date ancora i bacini, vi confidate tutto e ogni decisione la prendete sempre, vi guardo e vedo che siete l'amore vero, quello che non ho trovato io e che ha comportato un fatto di cui mi sento spesso in colpa, ha travolto tutti i piani e mi ha ribaltato la vita". 

Noemi ringrazia la madre per non averla giudicata quando ha scoperto di essere incinta: "Ci siamo chiuse in bagno, io appoggiata alla lavatrice, d'un tratto sono apparse due linee e siamo scoppiate a piangere, tu mi hai detto che la scelta sarebbe stata mia. Siamo andate dal ginecologo, e io ho sentito il cuoricino che batteva, ti ho guardato e ti ho detto che avrei vissuto per il mio bambino. Oltre a non punirmi, a non cacciarmi, avete subito arredato la vostra stanza. Mi vergogno se penso a quanta aggressività ho rivolto verso di voi, so di aver disatteso tutte le vostre aspettative, ho combinato un casino e vi ho costretti a subire il mio umore che era pessimo, per fortuna verso il settimo mese mi sono calmata".

Il 18 ottobre 2017 è nato Christian, il figlio di Noemi, che ricorda il supporto che i genitori le hanno dato in ogni momento, consentendole di vivere la sua adolescenza, nonostante fosse diventata mamma: "Avete riempito questi quattro anni di consigli, di risate".

A cura di Ilaria Costabile
26 Febbraio
21:41

Noemi vuole chiedere scusa ai suoi genitori, con lei c'è Francesco Totti

La puntata di C'è Posta per te di sabato 26 febbraio si apre con una sorpresa, di cui è protagonista Francesco Totti, celebrato con un filmato prima del suo ingresso in studio. La storia è quella di Noemi, una ragazza che chiama per sua madre Antonella e suo padre, tifossissimi della Roma e vuole chiedere scusa ai suoi genitori per non essere stata una figlia perfetta, mentre loro lo sono sempre stati. A sedici anni rimane incinta, dopo aver conosciuto un ragazzo che alla madre non andava particolarmente a genio, ma la donna non si arrabbia, ma la abbraccia e le chiede di scegliere cosa fare. Il padre, Massimo, invece, le dice di non preoccuparsi e di rimboccarsi le maniche facendo anche due lavori. Intanto il suo ragazzo sparisce dalla sua vita. Durante la gravidanza il suo umore non è sempre stato dei migliori, costretta a dover affrontare paure e problematiche. Nasce poi Christian, suo figlio, di cui la madre di occupa con amore e dedizione. A 17 anni torna a scuola, frequenta un corso da OS, si occupa della casa e per questo vuole dimostrare ai suoi genitori

 
A cura di Ilaria Costabile
26 Febbraio
21:00

Le storie della sesta puntata di C'è posta per te, anticipazioni

Stando alle anticipazioni della sesta puntata, pubblicate sul canale ufficiale dello show su Instagram, tra le storie raccontate in trasmissione ci sarà quella di un chiarimento. Si sente infatti la conduttrice chiedere alla persona invitata: "Lui scappa perché tu non lo guardi" e l'uomo in questione risponde con fermezza alla constatazione: "Certo, non merita perché io ho sempre la coscienza pulita, nel mio armadio non ci sono scheletri, forse nei suoi sì". Trapela, quindi, una mancanza di fiducia nei confronti di chi lo ha mandato a chiamare, ma soprattutto una ferita che a quanto pare non si è ancora rimarginata e che, forse, in puntata potrà essere lenita dalle parole di Maria De Filippi.

A cura di Ilaria Costabile
26 Febbraio
20:44

C'è Posta per te, la sesta puntata: ospiti Francesco Totti e Raoul Bova

Ospiti della sesta puntata di C'è posta per te saranno due grandi volti amatissimi dal pubblico. Ci sarà, infatti, l'ex capitano della Roma, tra i calciatori più amati di sempre, ovvero Francesco Totti che sarà la sorpresa di uno dei protagonisti della serata di sabato 26 febbraio. Poi, nello studio di Maria De Filippi, arriverà anche Raoul Bova, tra gli attori più apprezzati dal pubblico italiano, protagonista di film e fiction di successo, tra le ultime "Buongiorno mamma" proprio sulle reti Mediaset. Appuntamento, come di consueto, alle 21:20 su Canale 5.

A cura di Ilaria Costabile
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni