Una donna inglese, residente nella città di Rotherham, ha compiuto un gesto di incredibile solidarietà donando un rene a suo marito e salvandogli la vita in concomitanza con il suo cinquantesimo compleanno. I medici avevano diagnosticato all'uomo una malattia autoimmune nota come vasculite associata a anticorpi contro il citoplasma dei neutrofili (ANCA), secondo quanto raccontato da The Mirror.

Nell'ottobre di due anni fa i medici hanno diagnosticato a Stephen Kelsey questa malattia autoimmune sistemica che colpisce i vasi sanguigni causando la duplicazione dei globuli rossi e colpendo organi vitali come i reni. Nel suo cinquantesimo compleanno, sua moglie Tracy, 45 anni, gli ha detto che era idonea come donatrice e che come regalo di compleanno gliene avrebbe donato uno. "Quando Tracy ha detto che poteva essere la mia donatrice, sono scoppiato in lacrime", ha raccontato l'uomo. Nel frattempo, per contrastare la malattia, Kelsey si sottoponeva a dialisi per quattro ore, tre volte a settimana.  L'intervento – andato a buon fine –  è durato circa 9 ore. Attualmente, la coppia si sta riprendendo a casa.