2.618 CONDIVISIONI
La strage di Ardea: uccisi due bimbi e un anziano
15 Giugno 2021
22:07

Strage di Ardea, Daniel non è scappato ma è corso verso il fratellino ferito per primo

Sono due gli eroi della strage di Ardea, un bambino e un adulto. Daniel al rumore dello sparo anziché scappare è corso verso il fratellino colpito per primo, Salvatore ha tentato di fare loro da scudo ed è stato ferito per secondo, mentre per ultimo il fratello più grande. Emergono nuovi dettagli sul triplice omicidio di Andrea Pignani.
A cura di Alessia Rabbai
2.618 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
La strage di Ardea: uccisi due bimbi e un anziano

Daniel, dieci anni, una delle tre vittime della strage di Ardea, ha soccorso il suo fratellino David, di cinque, invece di scappare via spaventato quando ha udito lo sparo e il proiettile lo ha raggiunto alla gola nel parco delle Pleiadi. La Repubblica riporta ulteriori dettagli sulla dinamica della sparatoria avvenuta nella tarda mattinata di domenica scorsa 13 giugno, secondo i quali i fratello maggiore, nonostante la sua giovane età, è corso verso il piccolo steso a terra. Sono due gli eroi di questa drammatica vicenda che ha scosso la provincia Sud di Roma e l'Italia intera. È successo infatti che un uomo che non aveva alcun legame famigliare con loro, Salvatore Ranieri, ha fatto ad entrambi i bambini da scudo, speranzoso di fermare con il proprio corpo le pallottole affinché non li raggiungessero e fossero salvi, è stato raggiunto alla testa e morto sul colpo. Il settantaquattrenne è il secondo che è rimasto colpito, poi per ultimo, Daniel ferito gravemente da diversi colpi al petto. La prima chiamata al 112 arrivata contemporaneamente a carabinieri e ambulanza ed è stata fatta dal medico di base che ha prestato i primi soccorsi ai due bambini in attesa dell'arrivo dei soccorritori.

David, Daniel e Salvatore uccisi da Andrea Pignani

David e Daniel Fusinato e Salvatore Ranieri sono stati uccisi a colpi di pistola Andrea Pignani, trentaquattro anni, che è uscito di casa armato, impugnando la pistola del padre defunto e dirigendosi verso il parco, dove giocavano i due bambini. Subito dopo aver compiuto la strage è tornato indietro verso l'abitazione nella quale viveva con sua madre, un testimone ha raccontato a Fanpage.it di averlo visto poco dopo davanti casa, come se nulla fosse successo. Pignani secondo la versione di sua madre è rientrato "confuso, in mano teneva la pistola". La donna spaventata è uscita subito, mentre lui si è barricato dentro udito il suono delle sirene, e all'arrivo dei carabinieri si è suicidato.

Domani lutto cittadino

Ardea domani rispetterà il lutto cittadino, per ricordare i piccoli David e Daniel Fusinato e Salvatore Ranieri. Il sindaco Mario Savarese ha firmato l'ordinanza per il 16 giugno "ritenuto di poter interpretare i sentimenti dell’amministrazione comunale e della cittadinanza tutta partecipando con profondo cordoglio alla tragica scomparsa di vittime innocenti". Le bandiere saranno calate a mezz'asta e alle ore 12 ci sarà un momento di raccoglimento e un minuto di silenzio. Sabato c'è la messa di suffragio alle ore 19 e una fiaccolata, per deporre una targa in memoria delle vittime del triplice omicidio all'Ecoparco delle Pleiadi. "Chiederemo al sindaco Mario Savarese di dedicarlo a David e Daniel Fusinato e Salvatore Ranieri.

2.618 CONDIVISIONI
Strage di Ardea, i funerali di David e Daniel: "Volate più in alto della follia del mondo"
Strage di Ardea, i funerali di David e Daniel: "Volate più in alto della follia del mondo"
Strage Ardea, oggi i funerali. La lettera della mamma del killer: "Come si può tanta ferocia?"
Strage Ardea, oggi i funerali. La lettera della mamma del killer: "Come si può tanta ferocia?"
Nuovo sopralluogo nella mansarda di Pignani: nei libri e nei computer i segreti del killer di Ardea
Nuovo sopralluogo nella mansarda di Pignani: nei libri e nei computer i segreti del killer di Ardea
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni