Emergenza rifiuti Roma
14 Luglio 2021
21:30

Sindaci contro discarica in provincia: “Raggi incapace di gestire rifiuti, non saremo noi a pagare”

Ha creato forti proteste la decisione della sindaca Virginia Raggi di aprire la discarica per i rifiuti di Roma in provincia. I sindaci dei vari comuni hanno protestato in Campidoglio per questa decisione presa senza consultarli e senza dialogare col territorio. “Raggi si ricorda soltanto adesso di essere sindaca della città metropolitana e ora fa ordinanze aggressive”.
A cura di Natascia Grbic
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Emergenza rifiuti Roma

Ha scatenato una forte ondata di protesta l'intenzione della sindaca di firmare un'ordinanza perriaprire la discarica di Albano Laziale, chiusa nel 2016 a seguito di un incendio. Un'ordinanza che non è stata ancora firmata ma che sembra ormai sempre più certa e che potrebbe essere ufficializzata domani. La decisione di Virginia Raggi ha però scatenato una forte ondata di protesta non solo da parte di Massimiliano Borelli, sindaco di Albano Laziale, ma anche da parte degli altri sindaci della provincia. Se non dovesse essere Albano Laziale, infatti, la prima cittadina ha comunque specificato più volte che non ha intenzione di aprire una discarica a Roma, dicendo che il nuovo sito sarà aperto in provincia. E così oggi i sindaci delle località interessate hanno manifestato in Campidoglio contro la decisione di Raggi.

"Non si tratta di una battaglia di posizione politica, ma di una battaglia di comunità a difesa dei nostri cittadini e della loro salute", spiega il sindaco di Albano Laziale, Massimiliano Borelli. Che aggiunge: "Secondo me non hanno ancora ben chiara la pericolosità della non gestione di questa fase. Non fanno altro che lanciare messaggi politici, elettorali, senza nessuna soluzione, attribuendo colpe ad altri, senza fare un'analisi puntuale di quelle che sono le responsabilità, seppur diffuse, ma che riguardano anche Roma Capitale". Borelli parla poi riferendosi a Virginia Raggi, che vuole riaprire la discarica ma che non si è mai consultata con i territori. "Raggi si ricorda soltanto adesso di essere sindaca della città metropolitana e ha fatto un appello a tutti noi, che se fossimo stati presenti ci saremmo fatti una bella risata, per avere noi il senso di responsabilità e fare in modo che la regione e altri enti possano trovare soluzioni. Quelle che lei non ha trovato in quanto sindaca e che invece tenta di trovare ora con ordinanze aggressive".

Oltre a Borelli erano presenti alla manifestazione anche gli altri sindaci delle province. Tra loro Esterino Montino, primo cittadino di Fiumicino, che ha ribadito come la differenziata romana sia scesa in questi anni dal 46 al 42%, mentre nei comuni della provincia è arrivata al 60/65% (a Fiumicino sta al 75%). "Ora sta in campagna elettorale e vuole riaprire una buca ad Albano – dichiara Montino – Magari domani guarda invece a Colleferro o a un'altra provincia per scaricare la propria immondizia, ma non ha le carte in regola per fare questa scelta". Nicoletta Irato è la sindaca di Mazzano Romano: "Vogliamo essere ascoltati e rispettati, soprattutto il lavoro e il senso civico che abbiamo dimostrato nel corso di questi anni. L'impegno che i nostri cittadini mettono non può essere vanificato perché Roma Capitale non è stata capace di fare altrettanto".

81 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni