125 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Aggiornamenti sul caso Emanuela Orlandi

Legale della famiglia Orlandi scrive a Corrado Augias: “Mai visto un fascicolo vaticano su Emanuela”

Il legale della famiglia Orlandi, Laura Sgrò, ha smentito la notizia che avrebbe consultato un fascicolo vaticano su Emanuela Orlandi. Ha chiesto al giornalista Corrado Augias di concederle il diritto di replica a quanto dichiarato dal monsignor Pagano.
A cura di Alessia Rabbai
125 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

"Non sono delusa del contenuto di un fasciolo vaticano su Emanuela Orlandi, perché semplicemente, nonostante le numerose rischieste di poterne entrarne a conoscenza, non ne ho mai consultato alcuno. Quanto dichiarato dal monsignor Sergio Pagano è completamente privo di fondamento e pienamente immaginario". A scriverlo in una comunicazione indirizzata a Corrado Augias è Laura Sgrò, l'avvocata della famiglia di Emanuela Orlandi, la quindicenne cittadina vaticana scomparsa il 22 giugno del 1983. La questione riguarda delle dichiarazioni che il monsignore avrebbe rilasciato prima in un video di Corriere Tv e poi in una puntata della trasmissione ‘La torre di Babele'. "Chi intende contribuire alla ricerca di Emanuela Orlandi lo faccia dicendo la verità, oppure tacendo – commenta l'avvocata Sgrò – Raccontare fatti non veritieri avvelena i pozzi e crea ulteriore dolore alla famiglia".

"Mai consultato un fascicolo vaticano su Emanuela Orlandi"

Il monsignor Pagano avrebbe dichiarato che l'avvocata Sgrò sarebbe stata nella Segreteria di Stato a cercare il fascicolo relativo ad Emanuela. Che lo avrebbe consultato, rimanendo delusa del contenuto, affermando "oh, è tutto qui?". "Mi duole smentire questo amorevole racconto, in quanto destituito completamente di ogni fondamento e pienamente immaginario. In merito al fascicolo Sgrò spiega: "Ho fatto ripetute formali richieste dal 2017, non ultima quella al Santo Padre, pubblicata dal Corriere della Sera il 19 novembre 2019, di poter prendere visione di quanto in possesso delle autorità vaticane sulla vicenda di Emanuela Orlandi, ma mai mi è stato mostrato nulla".

"Irrispettoso raccontare una fatto non vero"

Sgrò ribadisce: "Io non ho mai visto alcun fascicolo riguardante Emanuela Orlandi e la sola delusione che ho manifestato nel corso degli anni è quella conseguente al costante silenzio ricevuto, nonostante le ripetute richieste. Sgrò aggiunge che "raccontare un fatto significativo come questo, ma non rispondente in alcun modo e sotto alcun aspetto al vero, in questo particolare momento storico quando sta per partire una Commissione d'inchiesta parlamentare, lo trovo non solo fuorviante, ma anche irrispettoso nei confronti di una famiglia, che negli ultimi quarant'anni ha patito l'indicibile, solo perché non ha smesso di cercare un'amata congiunta".

125 CONDIVISIONI
216 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views