Ponza e Ventotene saranno isole Covid-free. Ad annunciarlo mercoledì scorso il generale Francesco Paolo Figliuolo, in occasione della rimodulazione del piano vaccini. È stata accolta dunque la richiesta dei sindaci delle isole minori, che avevano esposto al Governo la necessità di una vaccinazione di massa per la popolazione, per proteggere l'incolumità dei residenti in vista dell'inizio della stagione balneare e dell'arrivo dei turisti. La campagna ha visto premere sull'acceleratore per le somministrazioni sulle isole pontine a partire da ieri, mercoledì 5 maggio. L'obiettivo è mettere in sicurezza tutte le persone prima dell'"assalto estivo" e renderle mete appetibili di un turismo ‘Covid-free', controllato e il più possibile sicuro.

Vaccinazioni di massa a Ponza e Ventotene

Sulle isole di Ponza e Ventotene sono partite le vaccinazioni di massa, una campagna che dovrebbe concludersi entro giugno. Terminate le somministrazioni agli over 80 e ai settantenni, che hanno completato il percorso vaccinale con entrambe le dosi, nelle prossime ore toccherà al resto della popolazione, fatta eccezione per bambini e adolescenti. Aspetto importante è che le vaccinazioni verranno effettuate sulle isole, quindi ai residenti basterà recarsi in uno dei punti predisposti alle vaccinazioni, senza dover raggiungere la terraferma.

Come si andrà al mare sulle isole

Tra le ipotesi sul come si andrà al mare questa estate sulle isole c'è quella di mostrare il certificato di vaccinazione o il tampone negativo effettuato entro le 48 ore precedenti prima dell'imbarco. Uscita la data d'inizio della stagione balneare, tra le misure, spiega il sindaco di Ponza Francesco Ferraiuolo a Fanpage.it "la società di navigazione si è impegnata dal prossimo mese di maggio di dare la possibilità di acquistare il titolo di viaggio direttamente online, per evitare file e assembramenti e imbarcarsi senza passare per la biglietteria".