Sono partiti stamattina i primi treni Covid-free di Trenitalia. Il primo convoglio che ha lasciato la stazione Termini è stato il Frecciarossa 9618 delle ore 8.50 diretto a Milano. L'iniziativa ha come obiettivo quello di garantire viaggi in sicurezza, di farsi promotrice di una ripartenza degli spostamenti e del turismo. Le regole sono queste: si sale a bordo solo con tampone negativo, in caso di positività il viaggiatore verrà rimborsato al 100 per cento sul costo del biglietto."Quello Covid free è un servizio al momento attivo sui treni ad alta frequentazione, contiamo per l'estate per andare in contro all'esigenza di mobilità del Paese di potenziare l'offerta anche su destinazioni a Sud Italia, sia sulla costiera Adriatica che su quella Tirrenica" spiega all'inaugurazione Gianfranco Battisti amministratore delegato Ferrovie dello Stato.

Come fare i test gratis alla stazione Termini

Nel tendone davanti alla pensilina di Piazza dei Cinquecento si eseguiranno tamponi antigenici rapidi dalle 6 di mattina fino alle 20 di sera fino a settembre. "In questo progetto verrà dato supporto ai passeggeri dei treni covid free con accesso gratuito e il risultato disponibile nell'arco di 15-20 minuti – spiega il coordinatore dei Servizi sanitari di Croce Rossa Italiana Valerio Mogini – I cittadini riceveranno un documento cartaceo verrà registrato sul sistema informatico. Per sottoporsi al test non sono richiesti particolari requisiti, basta mettersi in fila. Eventuali positivi saranno sottoposti a tampone molecolare, sempre gratuito".

"Incentivo per turismo e spostamenti"

Entusiasti i primi passeggeri che hanno aderito stamattina all'iniziativa, sottoponendosi per primi ai test. "Dopo tanti mesi senza viaggiare in treno, questo progetto è un incentivo per muovere il turismo – dice Cinzia Renzi, presidente Assoviaggi Confesercenti Lazio – Prima prendere il treno mi generava ansia, ora mi sento più tranquilla".

Servizio di Simona Berterame