Emergenza rifiuti Roma
9 Luglio 2021
9:14

Emergenza rifiuti Roma, Cingolani: “Risolveremo tutto in modo definitivo il 15 luglio”

In un’intervista rilasciata a Radio Capital, il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani ha dichiarato che una soluzione definitiva al problema dei rifiuti a Roma sarà data il 15 luglio, giorno in cui sarà indicato il sito per la nuova discarica. “La responsabilità è degli enti locali, quello che posso fare io è cercare di mettere in moto la macchina e farli parlare affinché giungano a conclusione”.
A cura di Natascia Grbic
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Emergenza rifiuti Roma

"Tutta la gestione dei rifiuti è in mano a Regione, Provincia e Città metropolitana e vedo che queste regole non aiutano perché fanno in modo che non si identifichi mai chi è responsabile, è una catena strana per cui un piccolo errore e la macchina si blocca e questo va risolto". Così il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani sull'emergenza rifiuti in cui versa (ancora una volta) la città di Roma. Intervenuto nella trasmissione ‘The Breakfast Club' di Radio Capital, ha dichiarato che una soluzione definitiva al problema della capitale sarà individuato il 15 luglio, con l'identificazione dei siti in cui costruire la nuova discarica.

"Ieri c'è stata una riunione, c'è stata una settimana di proroga per l'identificazione dei siti e abbiamo chiesto alla Regione di adeguare il piano rifiuti: credo che nel breve termine recupereremo sulle discariche che possono essere in funzione ma quello che è importante è dare il prima possibile una soluzione di lungo termine, definitiva. Questo dovrebbe arrivare il 15 con l'identificazione dei siti. La responsabilità è degli enti locali, quello che posso fare io è cercare di mettere in moto la macchina e farli parlare affinché giungano a conclusione".

E sull'indicazione del sito per la nuova discarica c'è maretta tra Regione Lazio e Comune di Roma. Il presidente Nicola Zingaretti ha più volte intimato alla sindaca di indicare un sito all'interno della capitale, ma Raggi ha sempre ribadito che a Roma non ci sono luoghi idonei per farla. Per questo, secondo la prima cittadina, dovrà essere costruita in provincia. Dichiarazioni che hanno scatenato l'ira degli altri sindaci, pronti a scendere sul piede di guerra per impedire l'apertura della discarica. Roma, dal canto suo, ha già detto che non indicherà un sito.

82 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni