106 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Aggiornamenti sul caso Emanuela Orlandi

Emanuela Orlandi e Mirella Gregori, la commissione d’inchiesta: “Primo passo è ascoltare le famiglie”

“Vogliamo avviare l’attività di inchiesta con l’audizione dei familiari”, è quanto stabilito dalla commissione bicamerale d’inchiesta sui casi di scomparsa di Emanuela Orlandi e Mirella Gregori.
A cura di Beatrice Tominic
106 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

A poco più di un mese dalla nomina dell'ufficio di presidenza, partono i lavori della commissione bicamerale di inchiesta sui casi di scomparsa su Emanuela Orlandi e Mirella Gregori. La prima seduta si è tenuta lo scorso giovedì, 18 aprile 2024 e con la riunione dei membri di Camera e Senato è stato stabilito anche il primo punto del piano di azione.

"Abbiamo concordato di avviare l'attività di inchiesta con l'audizione dei familiari delle ragazze scomparse in data da stabilire con gli auditi", ha spiegato il presidente della Commissione Bicamerale Andrea De Priamo. I familiari della famiglia Orlandi, in particolar modo Pietro, il fratello di Emanuela, hanno sempre dichiarato la loro massima disponibilità a collaborare.

"Mi aspetto che vengano approfondite tutte le situazioni poco chiare che ci sono state negli ultimi 40 anni, a partire dai rapporti fra Stato italiano e Stato Vaticano e il ruolo dei servizi segreti del nostro Paese", aveva aggiunto, spiegando, ancora prima che partisse, cosa si aspettava dalla commissione che ha il compito di indagare e chiarire cosa sia accaduto a partire dai mesi fra la primavera e l'estate del 1983.

Proprio per questo, come ha ribadito in aula lo stesso presidente De Priamo, occorrerà porre attenzione sulla scelta dei collaboratori. "Sono ancora da nominare – ha dichiarato prima della conclusione della seduta – Attenzione, però, ad eventuali cause di incompatibilità con riguardo alla nomina a consulente, di persone che, a vario titolo, abbiano ricoperto ruoli processuali nei giudizi legati alle vicende oggetto dell'inchiesta.

Come anticipato, il presidente della commissione bicamerale di inchiesta eletto con 25 voti il mese scorso è Andrea De Priamo. Con lui, in comitato di presidenza, ci sono i vicepresidenti  Roberto Morassut del Partito Democratico, primo firmatario della proposta di legge sulla commissione e Riccardo Augusto Marchetti della Lega.

106 CONDIVISIONI
216 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views