8 Giugno 2022
18:11

Daniele Leodori si candida alle primarie del centrosinistra per la presidenza della Regione Lazio

Il vicepresidente della Regione Lazio ha annunciato la sua candidatura per le primarie del centrosinistra. Le elezioni regionali si svolgeranno nel 2023.
A cura di Natascia Grbic

"Mi candido alle primarie, darò il mio contributo insieme a tanti amministratori, personalità e gente comune che hanno scelto di fare questo percorso insieme a me. Sono a disposizione per aiutare la coalizione a individuare il percorso per essere competitiva". Adesso è ufficiale: Daniele Leodori si candida alle primarie del centrosinistra per la presidenza della Regione Lazio. Il braccio destro di Nicola Zingaretti ha annunciato la sua candidatura durante il convegno di Lazio 2030, al laghetto dell'Eur. Una candidatura che era già nell'aria, e che si va ad aggiungere a quella dell'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato. Nell'aria, anche quella dell'ex deputato ed europarlamentare Enrico Gasbarra. Per Leodori, la coalizione di centrosinistra "dovrà essere la più ampia possibile, inclusiva partecipata e provare a individuare la persona che col metodo delle primarie dovrà guidarla. Io in quel percorso ci sarò, con le mie caratteristiche costruttive, di pacatezza, equilibrio e con convinzione per apportare un contributo importante".

"Le primarie non sono un pericolo, saranno inclusive"

Il vicepresidente della Regione Lazio chiarisce che le primarie non sono "un pericolo per la coalizione, tutt'altro: sono un percorso di avvicinamento al più grande appuntamento elettorale. Non vedo rischi di derive come qualcuno sostiene". Insomma, nessun rischio né di primarie del Partito Democratico, né di un intervento del segretario Enrico Letta. "Credo che dobbiamo fare le primarie con equilibrio, apportando un contributo costruttivo, rispettandone l'esito, qualunque esso sia – continua Leodori – Anche perché di primarie con personalità importanti ce ne sono state anche in passato e non mi sembra che abbiano portato momenti di tensione particolare. Quindi, se facciamo le primarie con lo spirito giusto, teso a fare partecipare, includere, estendere e ampliare la coalizione credo siano un momento molto importante".

Orfini, Madia, Cirinnà: chi è nel PD che sostiene la candidatura di D'Amato alla Regione Lazio
Orfini, Madia, Cirinnà: chi è nel PD che sostiene la candidatura di D'Amato alla Regione Lazio
Alla Regione Lazio per ora resta il 'campo largo', dicono i 5 Stelle
Alla Regione Lazio per ora resta il 'campo largo', dicono i 5 Stelle
Anche quest'estate gli under 25 viaggiano gratis con la regione: riparte
Anche quest'estate gli under 25 viaggiano gratis con la regione: riparte "Lazio in Tour"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni