345 CONDIVISIONI
15 Novembre 2022
12:25

Botte al bimbo della compagna costretto a pulire casa per ‘vitto e alloggio’: patrigno a processo

Il 50enne chiamava il bambino ‘Cenerentolo’ e lo costringeva a fare le pulizie di casa, umiliandolo e picchiandolo. Il piccolo era arrivato a dover fare i compiti per la scuola di nascosto.
A cura di Natascia Grbic
345 CONDIVISIONI

Lo chiamava ‘Cenerentolo' e lo costringeva a svolgere tutti i lavori di casa per ‘ripagarlo' di affitto e alloggio. Un libero professionista di Frosinone di cinquant'anni è finito a processo con l'accusa di maltrattamenti aggravati nei confronti dell'ex moglie e del figlio di lei, un bambino di undici anni costretto a vivere nella paura e nel terrore. Dopo anni di soprusi, la donna ha deciso di denunciare il marito e di scappare, anche grazie all'aiuto di un centro antiviolenza. Il bambino è stato ascoltato, ha dichiarato di non voler più avere nulla a che fare con il patrigno. La notizia è riportata da Il Messaggero.

Il racconto della donna è agghiacciante. Il padre del suo primo figlio è morto in un incidente stradale quando lei era incinta di sei mesi. Ha poi conosciuto quello che sarebbe diventato il nuovo compagno, che le ha promesso di prendersi cura di suo figlio come fosse suo. E inizialmente le cose non sono andate male: il bambino era effettivamente trattato normalmente. Le cose sono cambiate con l'arrivo degli altri due figli della coppia: il 50enne a quel punto è cambiato e ha reso il figlio della compagna uno schiavo.

Il bambino doveva fare tutti i lavori di casa, strappare le erbacce dal giardino, curare gli animali. Se non lo faceva, erano botte. L'undicenne era arrivato al punto di dover fare i compiti in classe di nascosto, altrimenti veniva accusato di non curare la casa e non guadagnarsi il pane. Se la moglie tentava di difendere il figlio, picchiava anche lei. La donna non poteva nemmeno uscire di casa: era reclusa 24 ore su 24, non le era consentito nemmeno fare la spesa. Non è mai riuscita a partecipare nemmeno alle messe per l'ex marito morto undici anni prima, a cui l'uomo le impediva di andare.

345 CONDIVISIONI
Violentata dal patrigno da quando aveva sei anni:
Violentata dal patrigno da quando aveva sei anni: "La mia vita un incubo". Pedofilo a processo
Alloggi inagibili del Comune:
Alloggi inagibili del Comune: "Mia mamma costretta a prendere l'acqua dalla fontana in strada"
298 di Lorenzo Sassi
Viene assunta come badante e diventa la compagna dell'anziano: arrestata dopo anni di botte e abusi
Viene assunta come badante e diventa la compagna dell'anziano: arrestata dopo anni di botte e abusi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni