124 CONDIVISIONI
Covid 19
21 Luglio 2021
13:50

A Fiumicino vaccini last minute per chi parte: l’idea della Regione Lazio per combattere il virus

Lo ha comunicato l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato in occasione di una visita al camper vaccinale allestito nel comune di Fiumicino. “Garantiamo così il massimo livello di sicurezza”, ha dichiarato. L’idea è di mettere in campo tutti gli strumenti necessari al fine di evitare un aumento dei contagi durante le vacanze estive.
A cura di Natascia Grbic
124 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Vaccinazioni dell'ultimo minuto per chi sta partendo e non ha ancora fatto il vaccino: non negli hub, non nelle farmacie o dai medici di base, ma direttamente all'aeroporto. Lo ha dichiarato l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato in occasione di una visita al camper vaccinale allestito nel comune di Fiumicino. "Metteremo presto in campo un'ulteriore modalità che riguarderà uno snodo importante come l'aeroporto internazionale di Fiumicino, dove a breve faremo una vaccinazione last minute per coloro che non sono riusciti a completare il percorso vaccinale e garantire così il massimo livello di sicurezza", ha dichiarato. Una modalità che potrebbe essere utile per le persone che si stanno recando all'estero, in modo da proteggerle dal pericolo varianti e limitare ancora di più le possibilità di contagio. Soprattutto in un periodo come quello estivo, in cui le persone viaggiano di più, rischiando di rimanere bloccate in paesi stranieri nel caso risultassero positivi al coronavirus.

Variante Delta nel Lazio al 60%

Nelle ultime settimane i contagi sono aumentati, ma la pressione sugli ospedali non sta aumentando. Questo grazie alla copertura vaccinale raggiunta nella Regione Lazio, che ormai ha raggiunto quota 6 milioni e 400mila somministrazioni, con un abbassamento importante del numero di decessi (nelle ultime 24 ore non è morto nessuno a causa di complicazioni derivanti dalla covid-19) e delle ospedalizzazioni. "Nel Lazio si stanno sequenziando il 100% dei casi positivi e la variante Delta ad oggi è superiore al 60%, per questo è importante vaccinarsi e completare il ciclo vaccinale.", ha spiegato D'Amato. Il virus a oggi sta circolando soprattutto tra le fasce più giovani della popolazione, dato che l'incidenza tra gli over 50 rappresenta ormai meno del 5% ed è più bassa di almeno dieci volte l'incidenza complessiva.

124 CONDIVISIONI
27508 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni