Jurica Pintar, 25 anni (Facebook).
in foto: Jurica Pintar, 25 anni (Facebook).

Schiacciato da una lastra di acciaio durante l'orario di lavoro. È morto così a soli 25 anni Jurica Pinta, operaio di origini croate da anni residente in Italia, più precisamente a Polcenigo, rimasto vittima di un terribile incidente verificatosi nella mattinata di oggi, lunedì 18 marzo nell'azienda IM, che ha sede in via Cial Del Zuc, nella zona industriale di Budoia, in provincia di Pordenone. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il giovane stava saldando una pesante lastra d'acciaio che, per cause ancora in via di accertamento, gli è improvvisamente piombata addosso durante la fase di puntellatura ed è rimasto schiacciato. A lanciare l'allarme sono stati i colleghi, che hanno immediatamente chiamato i soccorsi. Ma quando i sanitari del 118 sono giunti sul luogo della tragedia, non hanno potuto far altro che dichiararne il decesso, causato dalle ferite troppo profonde riportate.

Sul posto sono arrivati anche i vigili del fuoco, il medico legale, i carabinieri della Compagnia di Sacile e gli ispettori dell'Aas 5, ai quali spetterà l'accertamento dell'esatta dinamica di quanto successo. Nel frattempo, sia la lastra che il macchinario sono stati sequestrati, mentre la salma del 25enne è stata trasportata all’obitorio dell’ospedale civile di Pordenone, a disposizione dell’Autorità giudiziaria. Classe 1994, Jurica era dipendente di una cooperativa di Codroipo, in provincia di Udine, e stamani era impegnato in vari lavori di manutenzione nello stabilimento della IM, una azienda che opera nella pedemontana pordenonese.