video suggerito
video suggerito
News su migranti e sbarchi in Italia

Sea Eye salva 109 migranti in due missioni, l’Italia assegna il porto di Pesaro: “Dista 5 giorni”

La nave umanitaria Sea Eye 4 ha effettuato due diversi salvataggi e ora si dirige a Pesaro su indicazione delle autorità italiane con 109 migranti a bordo: “Il porto dista cinque giorni”.
A cura di Tommaso Coluzzi
51 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Ennesimo salvataggio in mare, ennesime vittime nel Mediterraneo. La nave umanitaria Sea Eye 4 ha salvato 109 persone in due differenti missioni e ora si dirige verso il porto di Pesaro, su indicazione delle autorità italiane. Non cambia, infatti, la linea del governo Meloni, che ha cominciato da qualche mese una vera e propria guerra alle Ong che salvano i migranti in mare. Prima il codice condotta del decreto Piantedosi – che il Consiglio d'Europa ha chiesto all'Italia di ritirare – poi la politica dei porti lontani, che va avanti ormai da alcune settimane e che è diventato un vero e proprio modus operandi per il ministero dell'Interno, a costo di far arrivare le navi umanitarie dall'altra parte dell'Italia e poi trasferire i migranti in pullman verso il Sud.

Anche per Sea Eye 4 la politica è la stessa. La nave della Ong tedesca, tra l'altro, potrebbe aver anche violato il codice di condotta che obbliga a effettuare un solo soccorso alla volta. È probabile che – come nel caso Geo Barents di qualche giorno fa – le autorità effettuino degli accertamenti al momento dello sbarco. La notte scorsa Sea Eye 4 ha soccorso in mare 109 migranti, tra cui numerosi bambini, e le è stato assegnato il porto di Pesaro: "Nella prima missione sono state salvate 32 persone, mentre due sono morte prima dell'arrivo dei soccorsi della nave – ha raccontato l'Ong su Twitter – una di queste, una madre, aveva effettuato la pericolosa traversata per la vita con il suo bambino e suo marito".

Subito dopo il primo soccorso, la nave è partita per un secondo caso: "Sono state messe in salvo altre 77 persone, tra cui una donna incinta – hanno spiegato ancora dallo staff della Ong – La Sea Eye 4 è ora in rotta verso Pesaro con un totale di 109 naufraghi a bordo". Ma le difficoltà, per i migranti salvati, non sono terminate qui: "Il porto assegnato dall'Italia dista circa cinque giorni – hanno sottolineato – Al momento le autorità italiane non hanno risposto alla richiesta di un porto più vicino".

51 CONDIVISIONI
879 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views