Covid 19
16 Maggio 2021
19:47

Scuola, Governo apre al vaccino per i maturandi proposto dalla Regione Lazio

Il sottosegretario all’Istruzione Rossano Sasso plaude alla proposta della Regione Lazio, che intende vaccinare i maturandi con un open day. entro il 2 giugno: “Ben vengano tutte le iniziative che contribuiscono a mettere in sicurezza la comunità scolastica”. Per la Flc Cgil questa soluzione dovrebbe essere estesa alle altre Regioni italiane.
A cura di Annalisa Cangemi
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Il sottosegretario all'Istruzione Rossano Sasso plaude all'iniziativa annunciata dalla Regione Lazio, che intende vaccinare i maturandi, in tempo per gli esami. "Ben vengano tutte le iniziative che contribuiscono a mettere in sicurezza la comunità scolastica", ha commentato all'AdnKronos il sottosegretario all'Istruzione Rossano Sasso.

"Fa piacere – ha aggiunto Sasso – che altre forze politiche stiano seguendo la linea della Lega nel formulare proposte concrete e offrire soluzioni: penso ad esempio alle nostre iniziative per la ripresa della vaccinazione per gli insegnanti e il via libera per l'uso dei tamponi salivari. Lo spirito di un Governo di unità nazionale deve essere questo: collaborazione senza pregiudizi e furori ideologici".

L'idea del Lazio è quella di immunizzare i 500mila studenti che dal 16 giugno saranno alle prese con l'esame di maturità. La Regione pensa a un open day entro il 2 giugno, utilizzando l'app ‘tre click e 48 ore dopo ti vaccini'. Il siero prescelto con ogni probabilità sarà il Jonhson & Jonhson, che necessita di una sola dose. "Pensiamo sia importante far svolgere in tranquillità gli esami. La gran parte del personale docente e non docente avrà avuto il vaccino ed è importante che lo abbiano anche i maturandi. Stiamo studiando le modalità operative", ha spiegato l'assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D'Amato.

"Vaccinare i maturandi ora è possibile e lo faremo. Torniamo alla normalità con i vaccini e pensando a tutti. È giusto pensare a ragazzi e ragazze che hanno di fronte questa prova, dopo due anni difficili anche per lo studio e la vita sociale", ha detto il governatore Nicola Zingaretti.

Secondo i presidi italiani questa potrebbe essere una soluzione adottata in tutte le Regioni italiane. "Credo sia un'idea condivisibile, utile anche a diffondere maggiormente tra i ragazzi la cultura della vaccinazione", ha detto a LaPresse, Antonello Giannelli, presidente dell'Associazione nazionale presidi. "Si potrebbe pensare di attuarla in tutte le regioni, questo permetterebbe agli studenti di affrontare l’esame con maggiore tranquillità e sicurezza", ha aggiunto. L'idea piace anche alla Flc Cgil: "Le vaccinazioni per i maturandi andrebbero realizzate in tutte le Regioni. È ottimo se ci sono le condizioni per vaccinare i maturandi: più va avanti la campagna di vaccinazione, meglio è", ha commentato il segretario Francesco Sinopoli.

"È una buona idea organizzare degli open day per far fare i vaccini ai maturandi. Sarebbe utile sollecitare tutti i presidenti delle Regioni a fare la stessa cosa", ha detto all'Ansa Maddalena Gissi che guida la Cisl Scuola.

28335 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni