24 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Conflitto Israelo-Palestinese

Medio Oriente, Israele sferra attacco a Gaza. Usa: “Con l’invasione di Rafah danni inaccettabili”

Attacco di Israele nella notte a Gaza: ci sarebbero feriti. Oggi al Cairo i negoziati per cessate il fuoco temporaneo e rilascio degli ostaggi. Blinken: “Hamas ultimo ostacolo all’accordo”.
A cura di Ida Artiaco
24 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Mentre proseguono i tentativi di arrivare ad un accordo tra Hamas e Israele per il cessate il fuoco temporaneo e il rilascio degli ostaggi, l'esercito di Tel Aviv ha sferrato un pesante attacco nella notte nella parte centrale della Striscia di Gaza. È quanto ha reso noto Al Mayadeen. Secondo il canale televisivo, alcune persone sono rimaste ferite in seguito al raid a Nuseirat.

Oggi al Cairo i negoziati per il cessate il fuoco

Hamas, intanto, ha confermato, in comunicato diffuso sul suo sito web, la presenza della sua delegazione oggi a Il Cairo, dove sono puntati gli occhi del mondo. "Alla luce dei recenti contatti con i fratelli mediatori in Egitto e Qatar, la delegazione di Hamas si recherà a Il Cairo per completare le discussioni" si legge nella nota che specifica: "Mentre sottolineiamo lo spirito positivo con cui la direzione del movimento ha risposto quando ha studiato la proposta di cessate il fuoco recentemente ricevuta, con lo stesso spirito andremo a Il Cairo per raggiungere un accordo".

Blinken: "Hamas unico ostacolo ad accordo"

Nelle ultime ore è intervenuto anche il segretario di Stato americano, Antony Blinken, che ha rinnovato i suoi avvertimenti contro un grave attacco israeliano contro l'affollata città di Rafah, a Sud della Striscia di Gaza, affermando che Israele non ha presentato un piano per proteggere i civili. "In assenza di un piano del genere, non possiamo sostenere una grande operazione militare su Rafah perchè il danno che farebbe va oltre ciò che è accettabile", ha detto Blinken al Sedona Forum del McCain Institute in Arizona.

Blinken ha precisato che è Hamas "l'unico ostacolo" ad un accordo per il cessate il fuoco e il rilascio degli ostaggi a Gaza. "Aspettiamo di vedere se, in effetti, possono accettare un sì come risposta sul cessate il fuoco e sul rilascio degli ostaggi – ha dichiarato Blinken al Forum di Sedona del McCain Institute in Arizona – La realtà in questo momento è che l'unica cosa che si frappone tra la popolazione di Gaza e il cessate il fuoco è Hamas".

24 CONDIVISIONI
889 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views