Il voto favorevole di oggi sullo scostamento di bilancio, con il centrodestra che ha votato con la maggioranza, è per il presidente del Consiglio Conte un "bel segnale": "Sono bel lieto di questa giornata. Nell'ultimo passaggio ufficiale avevo dichiarato che il tavolo con l'opposizione è sempre aperto, auspico che che questo dialogo, critico e nel rispetto dei ruoli, continui per il bene del Paese", ha detto Conte intervistato dal Tg5.

Per quanto riguarda i soldi del Recovery Fund ha detto: "Sono fiducioso che il Consiglio Ue sia quello decisivo, c'è l'imperativo morale a tradurre quell'impegno di luglio. Sono convinto che anche Polonia e Ungheria supereranno il veto, è nel loro interesse così come è nel loro interesse il via libera al bilancio" dell'Unione Europea, ha detto ancora Conte.

"Grazie al senso di responsabilità degli italiani sta migliorando la curva dei contagi, anche grazie al sistema di monitoraggio con la divisione a fasce. Domani è una giornata importante: è venerdì ci sarà l'aggiornamento del monitoraggio e io mi aspetto l'Rt all'1. Sarebbe un segnale importante della riduzione del contagio. E mi aspetto anche che molte Regioni che ora sono rosse diventino arancioni o gialle. È necessario fare ancora sacrifici. Non bisogna abbassare la guardia, gli italiani sanno che sarà un Natale diverso – ha ribadito – Non possiamo ritrovarci con una terza ondata a gennaio. Non possiamo ritrovarci con alto numero di decessi e con un nuovo stress sulle strutture sanitarie. Dobbiamo adattarci".

"Non mi sono mai chiesto ‘chi me l'ha fatto fare?' in questi due anni, non è nelle mie corde. Al massimo mi chiedo ‘cosa posso fare di più?". La morte di Diego Armando Maradona "ha sconvolto anche me, quando scompare un genio del calcio è una mancanza per tutti. È un personaggio che ha avuto un riscatto. Ha detto: ho commesso errori, ma questo non toglie nulla alla bellezza del calcio".