Silvio Berlusconi è stato ricoverato a Monaco per un problema di cuore. Lo ha comunicato il suo medico, Alberto Zangrillo. "Lunedì sono andato d'urgenza dove risiede temporaneamente il presidente, nel Sud della Francia, per un aggravamento e ho imposto il ricovero ospedaliero a Monaco perché non ho ritenuto prudente non affrontare il trasporto in Italia", ha detto il medico all'Ansa, specificando che si tratta di "un problema cardiaco aritmologico".

Il leader di Forza Italia si trovava a Valbonne una località vicina a Nizza, nella regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra, dove ha trascorso gran parte del lockdown. Come ha spiegato Zangrillo, non sarebbe stato prudente trasferirlo in un ospedale italiano e per questa ragione Berlusconi si trova ricoverato nel Principato di Monaco.

Oggi, nel contesto del processo Ruby ter, i legali di Berlusconi hanno presentato richiesta di legittimo impedimento al tribunale di Siena, visto appunto il ricovero a Monaco, e la procura non si è opposta. I giudici hanno quindi disposto il rinvio del processo al prossimo 8 aprile. Oggi l'ex presidente del Consiglio era atteso a Siena per una deposizione spontanea. Anche lo scorso 15 dicembre il Cavaliere aveva chiesto il legittimo impedimento, sempre in seno al processo Ruby ter, e i suoi avvocati avevano presentato della cartelle cliniche in cui si riferiva di "seri problemi cardiologici". Anche in quel caso, i magistrati avevano accolto la richiesta.

Lo scorso settembre Berlusconi era stato ricoverato all'ospedale San Raffaele di Milano dopo essere risultato positivo al coronavirus. Il leader di Forza Italia, come sappiamo, è poi guarito dalla Covid-19, ma i legali avevano sottolineato che l'infezione avesse provocato unpeggioramento delle generali condizioni di salute, per cui i medici, sempre secondo i suoi avvocati, gli avevano consigliato riposo assoluto. "Nei primi giorni di ricovero ho temuto per la mia vita, questo sì. È stata una prova difficile, grazie al cielo e ai medici del san Raffaele ho superato quella che considero la prova forse più pericolosa della mia vita", aveva detto Berlusconi uscendo dall'ospedale, una volta negativizzato.