3.212 CONDIVISIONI
Elezioni politiche del 2022 in Italia
6 Agosto 2022
15:17

Berlusconi lancia le sue pillole: “Una al giorno toglie la sinistra di torno”

Berlusconi lancia le sue “pillole” per “togliere di torno la sinistra” in vista delle elezioni del 25 settembre. La prima puntata è intitolata “giù le tasse”, la proposta: “Flat tax al 23% per tutti”.
A cura di Tommaso Coluzzi
3.212 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche del 2022 in Italia

Una pillola al giorno, per togliere la sinistra di torno. Silvio Berlusconi torna all'attacco con un nuovo slogan che è anche un format perfetto per i social studiato dal suo staff. È solo il primo episodio, ma il leader di Forza Italia – probabilmente nei prossimi giorni – continuerà a dispensare quelle pillole elettorali, che poi altro non sono che il suo programma, con dei video tematici. Il primo della serie "pillole del programma", riguarda il più grande cavallo di battaglia della storia politica di Berlusconi: "Giù le tasse".

Berlusconi aveva promesso che era pronto per scendere nuovamente in campo e così è stato: "Comincio con un proverbio – dice nel video diffuso questa mattina sui suoi social – una pillola al giorno leva il medico di torno, perciò una pillola al giorno del nostro programma dovrebbe levare di torno i signori della sinistra". E annuncia: "La pillola sono le tasse. Quando saremo al governo applicheremo una flat tax al 23% per tutti, famiglie e imprese. Per alleggerire l'oppressione fiscale, per combattere davvero l'evasione e per aumentare le entrare dello Stato".

Poi conclude con un invito elettorale: "Se sei d'accordo, se pensi sia giusto lasciare più denaro nelle tasche degli italiani per far ripartire consumi e investimenti, il 25 settembre devi andare a votare Forza Italia".

Della candidatura di Berlusconi in prima persona, invece, ancora non si sa nulla. Nelle settimane scorse si era diffusa la voce che fosse pronto a ripresentarsi alle elezioni politiche per essere eletto in Senato, quasi dieci anni dopo le vicende giudiziarie che gli costarono l'estromissione. Poi, però, nei giorni scorsi è arrivato un sostanziale passo indietro: Berlusconi – che nel frattempo è sempre parlamentare europeo – ha detto di non aver ancora deciso, ma di escludere le ricostruzioni che lo vorrebbero candidato alla presidenza del Senato.

3.212 CONDIVISIONI
148 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni