28 Dicembre 2012
16:58

Approvate le regole di par condicio: saranno estese anche ai non candidati

Il consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha approvato definitivamente il corpo di leggi che regolerà la par condicio in campagna elettorale. L’Agcom ha esteso le regole ai soggetti non candidati, con chiaro riferimento a Mario Monti.
A cura di Andrea Parrella
agcom1

E' stato approvato all'unanimità, il regolamento relativo alla par condicio nell'ambito della campagna per le elezioni politiche che si terranno il 24-25 febbraio 2013. Dopo la bozza del 20 dicembre il Consiglio dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, presieduto da Angelo Marcello Cardani, ha definitivamente stabilito le norme che le emittenti radiotelevisive, la stampa periodica e i sondaggi saranno vincolati ad applicare nel periodo antecedente alla tornata elettorale.

L'estensione delle norme ai non candidati – Inoltre l'Agcom ha dato il proprio assenso sulle modifiche richieste negli ultimi giorni, in particolare da parte di alcune forze politiche specifiche, che prevedono un'estensione delle norme a soggetti non candidati, la cui esemplificazione più evidente è quella di Mario Monti. L'articolo 7 prevede dunque che la presenza di tali soggetti negli ambiti su citati venga equiparata a quella dei candidati e, soprattutto, che tali soggetti non possano presenziare all'interno dei programmi di intrattenimento. Ecco il documento completo del regolamento.

Par Condicio elezioni politiche 2013

Nuovo decreto Covid approvato dal governo Draghi, mascherine obbligatorie sui mezzi fino a settembre
Nuovo decreto Covid approvato dal governo Draghi, mascherine obbligatorie sui mezzi fino a settembre
A Verona la Lega invita il
A Verona la Lega invita il "Capofamiglia" a votare per il suo candidato
Di Maio:
Di Maio: "Che senso ha cambiare la regola del doppio mandato? Il M5s non sta guardando al futuro"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni