Ci sono molti modi per protestare contro un'amministrazione comunale verso la quale non si ha una buona opinione, ma Ted Pelkey, un uomo di Westford, negli Stati Uniti, ne ha ideato uno decisamente sui generis: da 10 anni lotta contro i funzionari della sua città che non gli concedono le autorizzazioni necessarie per la realizzazione di un garage utile per il suo lavoro.

Pelkey è stato costretto, a causa di questo rifiuto, a spostare la sua attività nel comune di Swanton, distante una manciata di chilometri da Westford. E così, ormai esausto, per protesta, ha deciso di spendere oltre 4mila dollari e far costruire una statua gigante che raffigura un dito medio alzato… un gesto che è il simbolo di sdegno e poca stima nei confronti di chi è indirizzato. Un'opera che ha dell'incredibile e che non può essere rimossa perché considerata per legge "arte pubblica".