Una notizia tristissima arriva dal mondo del nuoto. Perché a soli 26 anni è morto Kenneth To, atleta di Hong Kong con passaporto australiano, abilissimo nello stile libero ma anche nei misti. Il giovane nuotatore ha avuto un malore durante un allenamento in Florida, è stato subito portato in ospedale ma purtroppo è morto. To aveva vinto una medaglia d'argento nei Mondiali del 2013, ma anche tre medaglie ai Mondiali in vasca corta.

Il dispiacere e il cordoglio dell'istituto dello Sport di Hong Kong

L'istituto dello Sport di Hong Kong ha dato la notizia, ha spiegato cosa è successo, anche se non sono ancora chiare le cause della morte e ha ricordato la carriera di Kenneth To, che era molto amato da tutti i compagni della nazionale di nuoto:

Si è sentito male durante una sessione di allenamento, è stato portato in ospedale ma non ce l'ha fatta. Kenneth To era un nuotatore eccezionale con 16 record siglati per la nostra rappresentativa. Era estremamente popolare e amato dai suoi compagni di squadra e rispettato dagli avversari. La sua scomparsa è una perdita enorme per il nostro movimento. L'HKSI rivolge le più sentite condoglianze alla famiglia, ai conoscenti, ai compagni di allenamento e ai preparatori di Kenneth.

La carriera di Kenneth To

To era nato il 7 luglio del 1992, nel 2010 salì sei volte sul podio nelle Olimpiadi giovanili di Singapore, vinse l'oro nei 400 misti (poi tre argenti e due bronzi). To si confermò su altissimi livelli e vinse una medaglia d'argento nei Mondiali del 2013 di Barcellona, nei 4×100 misti. L'anno precedente ottenne tre medaglie (due argento e una di bronzo) nei Mondiali di vasca corta di Glasgow, e portò a casa anche un oro e un argento nei Giochi del Commonwealth. Un infortunio gli impedì di partecipare alle Olimpiadi di Rio, il suo obiettivo era la partecipazione ai Giochi del 2020.