Stop alle funzioni in chiesa a Sant'Antonio Abate, in provincia di Napoli, per la diffusione della cosiddetta variante inglese del virus Sars-Cov-2: la mutazione è stata riscontrata in 4 dei 5 tamponi effettuati nella giornata di ieri. La sospensione delle celebrazioni liturgiche in tutte le chiese e le parrocchie del comune è stata decisa dal sindaco, Ilaria Abagnale, che dopo il confronto con l'Asl ha emesso la nuova ordinanza, che sarà in vigore per due settimane, fino al prossimo 7 marzo, domenica, e contiene norme più stringenti in chiave anti diffusione del virus.

L'Unità di Crisi della Regione Campania, ha spiegato il sindaco, ha "rappresentato ai Sindaci ed ai Prefetti che sono necessarie azioni che favoriscano una drastica riduzione delle interazioni fisiche tra le persone attraverso l'attuazione di misure restrittive che possano contrastare la diffusione del contagio". "Su 5 tamponi effettuati questa notte – aveva spiegato qualche ora prima – ben 4 sono risultati positivi alla cosiddetta variante inglese". La nuova ordinanza, già in vigore, avrà valore fino al prossimo 7 marzo. L'accesso in chiesa resterà consentito, ai sensi del DPCM del 14 gennaio 2021, attraverso misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi, e che possano garantire ai frequentatori la possibilità di mantenere la distanza interpersonale di un metro e mezzo.

Chiuso anche il cimitero, ma lo svolgimento dei riti funebri sarà comunque consentito all'aperto, presso il Cimitero Comunale, con l'esclusiva partecipazione dei congiunti del defunto (e con un massimo di 15 persone); consentite le operazioni di tumulazione ed estumulazione, alla presenza di massimo 15 persone. Con lo stesso provvedimento il sindaco Abagnale ha sospeso il mercato settimanale del giovedì, imposto il divieto di accesso del pubblico negli uffici comunali e quello di sostare in gruppi o formare assembramenti in piazze e località cittadine che costituiscano luoghi di incontro. Il comune era stato zona rossa nello scorso agosto ed era stato imposto l'isolamento domiciliare a tutti i residenti.