Da lunedì 10 maggio la seconda dose di Pfizer e Moderna in Campania avverrà dopo 42 giorni dalla prima e non più dopo 21 come fatto finora. L'ufficialità arriverà a breve dalla Regione Campania stessa, che ha fatto trapelare le prime indiscrezioni già nel pomeriggio di oggi. Non subiranno variazioni ovviamente coloro che fino a domenica 9 maggio riceveranno la prima dose: per loro il richiamo resterà programmato entro i 21 giorni.

La raccomandazione del Comitato Tecnico Scientifico, dunque, sarà recepita già da lunedì 10 maggio in Campania: raccomandazione che prevede proprio che passino sei settimane tra la prima dose di vaccino Pfizer e Moderna. Secondo gli esperti infatti "la somministrazione della seconda dose entro i 42 giorni dalla prima non inficia l'efficacia della risposta immunitaria", dal momento che "la prima somministrazione di entrambi i vaccini a Rna conferisce già efficace protezione rispetto allo sviluppo di patologia Covid-19 grave in un'elevata percentuale di casi".

Intanto ieri in Campania sono state circa 51mila le vaccinazione in tutta la regione. Sono state dunque utilizzate 1.944.569 dosi sulle 2.383.725 ricevute (pari all'81,6%). Ad essere immunizzate sono state dunque 538.159 persone in tutta la regione (per lo più over-80, fragili e personale sanitario), e si tratta di coloro che hanno ricevuto anche la seconda dose. Sono invece 867.030 le persone che, dopo aver ricevuto la prima, attendono la seconda somministrazione. Ritmi che continuano ad essere sostenuti: oggi altri 4mila convocati presso l'hub di Capodichino ed altrettanti presso quello della Mostra d'Oltremare.