Covid 19
9 Settembre 2021
15:41

Vaccinazioni anti-Covid in farmacia, al via le somministrazioni Pfizer in provincia di Napoli

Partono le vaccinazioni anti-Covid in farmacia nei Comuni della provincia di Napoli, nei territori dell’Asl Napoli 2 Nord, come Pozzuoli e Giugliano, e in quelli dell’Asl Napoli 3 Sud, come a Castellammare di Stabia, Torre del Greco, Torre Annunziata e in costiera Sorrentina. Già disponibili 60 farmacie.
A cura di Pierluigi Frattasi
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Partono le vaccinazioni anti-Covid in farmacia nei Comuni della provincia di Napoli, nei territori dell'Asl Napoli 2 Nord, come Pozzuoli e Giugliano, e in quelli dell'Asl Napoli 3 Sud, come a Castellammare di Stabia, Torre del Greco, Torre Annunziata e in costiera Sorrentina. Per Riccardo Iorio, presidente Federfarma Napoli, "le farmacie sono al fianco della Regione per completare il piano vaccinale. Siamo pronti anche per le terze dosi”. I cittadini della provincia di Napoli potranno vaccinarsi comodamente in farmacia.

Già 60 farmacie disponibili

È partita, infatti, anche nelle farmacie che operano nei Comuni dell’Asl Napoli 2 Nord e dell’Asl Napoli 3 Sud la campagna vaccinale in farmacia; per ora sono oltre 60 le farmacie già operative nell’area metropolitana che vanno ad aggiungersi alle circa 80 che già effettuano vaccinazioni a Napoli. L’elenco, in costante aggiornamento, è disponibile sui siti web di Federfarma Napoli (www.federfarmanapoli.it) e dell’Ordine dei farmacisti di Napoli e provincia (www.ordinefarmacistinapoli.it). Potranno ricevere il vaccino Pfizer tutti i cittadini dai 12 anni in su, purché in buone condizioni di salute; per i minorenni, ovviamente, è necessario il consenso dei genitori.

“Siamo partiti, primi in Italia – commenta Riccardo Iorio, Presidente di Federfarma Napoli – già a fine maggio con il vaccino Johnson&Johnson per poi rimodulare la campagna con il vaccino Pfizer dopo il ritiro del Johnson. I numeri sono estremamente significativi: abbiamo già vaccinato oltre 22 mila cittadini, segno che le persone ripongono grande fiducia nella figura del farmacista”.Per vaccinarsi è necessario concordare con la farmacia prescelta il giorno di inoculazione: le farmacie, infatti, calendarizzano gli appuntamenti in modo da ottimizzare l’utilizzo delle dosi contenute in ogni flacone.

“Anche grazie al contributo delle farmacie napoletane, siamo prossimi a raggiungere un obiettivo importante per l’intera collettività – prosegue Iorio – quello di vaccinare tutti e riprenderci la vita. Mi sento di rivolgere un apprezzamento personale sia al Governatore De Luca che ai dirigenti delle tre Asl napoletane per lo sforzo profuso e per la fiducia accordataci”.“Dal prossimo mese – conclude il Presidente Iorio – prevedo che le farmacie “vaccinatrici” saranno oltre 300 tra Napoli e provincia. La fiducia che le persone ripongono nel farmacista ci ha consentito di convincere molti cittadini indecisi, mentre la completa integrazione delle farmacie nel “sistema” delle vaccinazioni consentirà un forte snellimento degli hub vaccinali quando si partirà con il prossimo ciclo, oramai sempre più probabile, di inoculazione delle terze dosi”.

28434 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni