Covid 19
28 Novembre 2021
11:14

All’Università Suor Orsola Benincasa cerimonia e lancio del tocco per i laureati nell’anno del Covid

Nell’Ateneo napoletano festa con il lancio del tocco per gli studenti che si sono laureati quest’anno.
A cura di Pierluigi Frattasi
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Cerimonia con il lancio del tocco all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli per i neo-laureati del 2021. Gli studenti che hanno ricevuto la pergamena di laurea dopo un anno di studi, trascorso tra didattica a distanza e lezioni in presenza, hanno potuto così coronare il loro impegno con l’evento che sognavano, nel massimo rispetto delle normative sul Covid19 e indossando rigorosamente le mascherine. Si tratta della proclamazione di laurea degli studenti del Dipartimento di Scienze Umanistiche laureati online tra aprile 2020 e settembre 2021. Un bel gesto da parte dell’Ateneo che ha dato così un segnale di ritorno alla normalità, anche se la pandemia purtroppo continua a fare contagi anche in Campania e preoccupano i nuovi casi di variante Omicron del Coronavirus SarsCov2.

L’iniziativa è stata accolta molto positivamente dagli studenti, che hanno trovato così un momento di gioia, vivendo un’esperienza considerata normale per tanti loro colleghi che si sono laureati prima del Covid. L’Università ha poi pubblicato il video sui propri canali social. Tantissimi i messaggi di apprezzamento lasciati da ragazzi, genitori, amici e parenti. “Complimenti all'Università per questo bel gesto di attenzione e di delicatezza verso questi ragazzi – si legge in uno dei commenti – che hanno vissuto la loro laurea in un modo diverso da come lo avevano sognato per tutto il percorso di studi”.

Negli scorsi giorni, il governatore della Campania Vincenzo De Luca è tornato sullo spinoso tema della didattica a distanza a scuola. "Pensare di richiudere tutto – ha detto De Luca – sarebbe una tragedia. Credo che dovremo essere tutti responsabili e dovremo fare impossibile per non chiudere più le scuole, c'è bisogno di senso di responsabilità e non ci siano più famiglie no-vax. Se tutti facciamo il nostro dovere le scuole restano aperte per tutto l'anno". In precedenza, il vicepresidente della Campania, Fulvio Bonavitacola, aveva prospettato in conferenza Stato-Regioni la possibilità del ritorno della DaD per un mese, dall'8 dicembre all'8 gennaio, previo parere favorevole del Governo. Una scelta che però sarebbe solo una decisione estrema per Palazzo Santa Lucia, come si evince dalle parole di De Luca.

29767 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni